Anna Pettinelli rompe il silenzio: “Ecco cosa è successo dopo Temptation Island”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Ottobre 2019 11:24 | Ultimo aggiornamento: 3 Ottobre 2019 11:24
Anna Pettinelli, Instagram

Anna Pettinelli (foto Instagram)

ROMA – Intervistata da Uomini e Donne Magazine, Anna Pettinelli rompe il silenzio e racconta com’è finita tra lei e Stefano: “Non volevo buttare un amore di sei anni e ho preferito chiedere il falò anticipato – racconta – Temptation ti ammazza, io sono stata male e ho sofferto tanto”.

“E’ stato come se fossi tornato al liceo con gli amici e l’amichetta (la tentatrice Cecilia Zagarrigo, ndr) – dice Stefano – Non avevo idea che Anna avrebbe pensato ad altro, guardandomi”.

Perché abbiamo partecipato a Temptation Island? “Abbiamo deciso di partecipare insieme – risponde la Pettinelli – per dimostrare alla gente che dice sempre: Ma voi, con tanti anni di differenza, come potete andare d’accordo?, oppure: Ma non sei gelosa che lui…?. Allora mi sono detta sai che c’è? Andiamo a Temptation. L’abbiamo fatto più che altro per un senso di rivalsa, di scommessa, per dimostrare che a Temptation, come altrove, se ci si ama, ci si ama anche con differenze d’età importanti”.

“Mi aspettavo – racconta – di trovare stabilità, di dimostrare a noi stessi che eravamo forti. E… nonostante qualche travaglio, poi, alla fine, è andata proprio così. […] Esco abbastanza provata. Non è stato facilissimo. Ho visto cose che non mi sono piaciute, ma poi ci siamo spiegati e lui ha capito che certi atteggiamenti possono dar fastidio anche se messi in atto in buona fede. E ho capito qualcosa di lui che probabilmente non sapevo: è nato istrione, è nato esibizionista. O meglio, lo sapevo ma non fino a questo punto”.

L’amicizia di Stefano con Cecilia? “Mi ha infastidito questa amicizia, questa confidenza, questa strana alleanza con questa ragazza, questa affinità che ha trovato là dentro. Chiamiamola amicizia particolare”.

“Ho imparato – continua – che non so stare calma, che se mi parte la brocca mi parte, e ho capito che se mi parte non voglio fermarla. Ho sempre fatto dentro e fuori anche a Temptation, non ho mai recitato su copione, non ne sarei capace; se una donna è inc****ta perché è gelosa, perché il suo uomo ha delle attenzioni verso un’altra, è inutile che covi rabbia e si faccia andare bene il rapporto così com’è. Una donna deve trovare il coraggio di affrontare la situazione e affrontarne anche le conseguenze. Rifarei tutto quello che ho fatto. Niente di più, niente di meno. […] Da casa, da spettatrice, mi ero fatta un’idea chiara che posso confermare dopo aver partecipato: se uno entra lì con un rapporto che già è rotto, non c’è modo di salvarlo. Io sono entrata con un rapporto solido e non ammettevo sbagli. Secondo me, a noi non poteva accadere nulla e non è successo nulla di grave, ma qualche ferita ce la siamo inferta”.

“Ho sofferto – spiega ancora – perché vedevo Stefano comportarsi in un modo che non conoscevo, un codice che non potevo decodificare perché a me sconosciuto. Sì, sono stata male. Tutto quello che ho detto e ho fatto era ciò che sentivo. Lì non puoi fingere; se vedi il tuo uomo che si rapporta con un’altra, non puoi contenerti! Io almeno la penso così. Vedere Stefano non solo fare il cretino ma anche dare confidenza e concedere un’intimità a un’altra donna che non ero io, ma con la stessa modalità nostra. Noi siamo quelli delle cuscinate, siamo che si tirano l’acqua, siamo molto complici, e vedere quelle stesse cose con un’altra mi ha ammazzato. Poi mi dici che non c’era attrazione fisica, che non c’era nulla oltre a questo e che era solo amicizia. A me però non me ne importa nulla, quello che vedo mi fa star male e poi non ti voglio più”.

Fonte: Uomini e Donne Magazine.