Antonella Clerici, disse “Al Charleston si mangia da schifo”. Evita processo con 2 ospitate

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2013 17:50 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2013 18:54
antonella clerici

Antonella Clerici (LaPresse)

PALERMO – Si è chiusa, con due inviti in trasmissione e annessa prova fornello, la “lite” scoppiata tra la conduttrice de “La prova del cuoco” Antonella Clerici e gli ex gestori del Charleston, ristorante di Mondello, borgata marinara di Palermo.

Il legale della Clerici, per la quale era stato chiesto il rinvio a giudizio per diffamazione, e l’avvocato delle parti lese, Francesco Crescimanno, hanno trovato una soluzione bonaria della controversia, consistente nella partecipazione per ben due volte della legale rappresentante del locale che nel frattempo ha cambiato sede, Maria Grazia Glorioso, alla trasmissione tv in onda su RaiUno.

Glorioso, accompagnata da due chef, ha fatto eseguire davanti agli schermi delle ricette del suo menu. La vicenda nasce dopo che in una puntata, andata in onda ad aprile del 2012, la Clerici disse di avere mangiato al Charleston “tanti anni fa” e di aver pensato: ”Peccato, un posto così bello, si mangia così da schifo”.

Concetto ribadito per due volte dalla presentatrice e costato alla Clerici una querela della Glorioso. Alla conduttrice e alla responsabile della trasmissione, Maria Pia Ammirati, venne notificato l’avviso di conclusione delle indagini con l’accusa di avere leso l’onore e la reputazione dei gestori del Charleston.