Asia Argento, Mara Maionchi a Celentano: “Con l’età di stronz*** se ne dicono…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 ottobre 2018 15:26 | Ultimo aggiornamento: 22 ottobre 2018 15:26
Asia Argento

Mara Maionchi a Celentano: “Asia Argento? Con l’età di stronz*** se ne dicono…”

MILANO – “Anche lui ha una bella età e di stronzate ne diciamo a iosa”. E’ il commento di Mara Maionchi, giudice di X Factor, sulle parole di Adriano Celentano in merito all’esclusione di Asia Argento dal talent show dopo il caso di molestie.

“Peccato. Perché X Factor è un bel programma, intelligente e fatto bene, soprattutto grazie al prezioso apporto dei magnifici quattro, mi riferisco ai giudici: Manuel Agnelli, Fedez, Mara Maionchi e Asia Argento, naturalmente senza nulla togliere al nuovo arrivato (ancora presto per dire) – aveva detto Celentano – Quindi “peccato”. Perché con un programma così, uno si immagina che anche i padroni siano all’altezza di ciò che producono, e invece no. Improvvisamente scopriamo che alle spalle della bella “X” si nasconde un mostro dal falso moralismo pronto a condannare e a eliminare in nome della sua traboccante ipocrisia. Per cui senza minimamente riflettere, si finisce con il credere a chi l’ha ricattata. Asia? Fuori. Decretano gli ipocriti – ha concluso – Può una, bella come te, violentare qualcuno che poi, casualmente, questo qualcuno è anche un uomo? No, non può perché io ti conosco Asia. Se c’è qualcuno, davvero capace di violentare non sei tu, ma quei tizi che si incipriano la faccia per coprire lo sporco che hanno dentro”.

Anche Nils Hartmann, responsabile contenuti originali di Sky, ha risposto a una domanda sulle critiche di Celentano: “Il caso è stato dibattuto ampiamente e ciascuno è libero di esprimere la propria opinione. Nessuno qui si è permesso di credere a nessuna accusa e non facciamo i moralisti. Abbiamo preso una posizione su Asia che abbiamo già espresso in passato e l’abbiamo semplicemente mantenuta. Quando abbiamo fatto la nostra scelta lo abbiamo fatto di comune accordo, se poi siano successe altre cose noi non possiamo saperlo”.