L’Assedio, Arrigo Sacchi: “Berlusconi mi chiese di allenare il Monza”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Ottobre 2019 10:47 | Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre 2019 10:47
Arrigo Sacchi, Ansa

Arrigo Sacchi (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Intervistato da Daria Bignardi, ospite nel salotto de L’Assedio, Arrigo Sacchi – che col Milan vinse due Coppe Campioni – rivela che Berlusconi gli chiese di allenare il Monza:” Berlusconi mi ha chiesto di allenare il Monza, io però non faccio parte di quei generali che dicevano ‘Armiamoci e partite’ quindi, quando non avevo più questa ossessione – amo ancora il calcio, mi piace il fenomeno non solo da un punto di vista calcistico, ma anche sociale e culturale — però non ho più quella forza derivata dall’ossessione che è qualcosa in più e ti tira fuori anche l’energia che hai nell’alluce”.

Sulla panchina del Monza, al momento, siede un altro ex milanista: Cristian Brocchi. La squadra di Berlusconi in Serie C è prima dopo undici giornate con nove vittorie in undici partite e con sette punti di vantaggio sulla seconda in classifica.

L’ex allenatore del Milan ha ammesso di aver “vissuto per il calcio, che mi ha ripagato con emozioni indescrivibili”.

“Il calcio – racconta Sacchi – è il riflesso, la metafora della storia di una nazione, della sua cultura. Il nostro è come l’Italia: difettiamo in questo momento della nostra storia passata e della nostra cultura”.

Fonte: L’Assedio.