Avanti un altro, le gemelle “soap opera” in studio… prima dell’arresto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 febbraio 2019 8:39 | Ultimo aggiornamento: 13 febbraio 2019 8:39
Avanti un altro, le gemelle "soap opera" in studio... prima dell'arresto

Avanti un altro, le gemelle “soap opera” in studio… prima dell’arresto

ROMA – Ad “Avanti un altro”, nella puntata dell’11 febbraio, all’improvviso, spuntano le gemelle “soap opera”. Proprio le gemelle che, due giorni prima, erano finite agli arresti domiciliari con l’accusa di furto aggravato. E allora com’è possibile che due giorni dopo le gemelle sono spuntate nello studio di “Avanti un altro”? Semplice: le puntate del programma di Paolo Bonolis sono registrate. Quindi, ovviamente, le gemelle, protagoniste anche nel film “Come un gatto in tangenziale”, non hanno violato gli arresti domiciliari. Qualcuno però sui social si chiede: Mediaset poteva evitare di mandarle in onda? Difficile, visto che comunque ormai la puntata era stata registrata.

Le gemelle sono finite nei guai dopo essere state immortalate dalle telecamere a circuito chiuso di un negozio dell’Eur, dal quale, secondo l’accusa, avrebbero rubato diversi capi d’abbigliamento.

Una curiosa coincidenza visto che le due gemelle nel film “Come un gatto in tangenziale” con Paola Cortellesi, interpretavano il ruolo di Pamela e Sue Ellen, due ladre inquiline di un alloggio popolare.