tv

Barakah Hills, alternativa islamica a Peppa Pig

Barakah Hills, alternativa islamica a Peppa Pig

Barakah Hills, alternativa islamica a Peppa Pig

CANBERRA – Peppa Pig, il popolare cartone animato inglese, su Twitter è diventato virale: gli utenti pensano sia nel mirino della comunità islamica per vietare lo show televisivo.

Quando in tutto il mondo si è diffusa la notizia che un gruppo di imam in Australia sta spingendo per un cartone animato islamico alternativo a Peppa Pig, sul social sono intervenute moltissime persone, tutte a favore della famosa maialina rosa e dei suoi amici, amatissimi dai bambini e che riscuotono successo in 180 paesi del mondo.

Il cartone alternativo, Barakah Hills, è stato lanciato come una “nuova serie di cartoni animati halal da trasmettere in Australia e nel mondo” e racconta le avventure di Omar e Laylah in una cittadina musulmana, il cui imam è un modello da cui prendere esempio, riporta BuzzFeed.

Prodotto dall’australiana One 4 Kids, che sul suo sito sta promuovendo una campagna per raccogliere i fondi, in un video c’è un’anteprima della trama e l’imam australiano che incoraggia a sostenere la trasmissione tv. La produzione, con il crowfunding, punta a raccogliere almeno 20.000 dollari australiani per iniziare le riprese.

Subhi Alshaik, regista e produttore con One4Kids, spiega che il nuovo cartone sarebbe un’alternativa a “ciò che in realtà non insegna ai bambini, le cose più giuste che dovrebbero imparare”.

Il quotidiano The Australian ha riferito che Alshaik ritiene Peppa Pig “un grande spettacolo”, ma ci sono state segnalazioni su temi che “non vanno bene per i bambini, tra cui insegnare ad essere snob” e ha aggiunto che le critiche al cartone inglese non sono dovute al fatto che i musulmani “odiano i maiali”.

Non è la prima volta che gli islamici vorrebbero vietare Peppa Pig: nel 2014, un comico musulmano in un video contestava il cartone animato e voleva introdurre in alternativa Il gatto Abdullah.

To Top