Barbara D’Urso e l’Eterno Riposo in tv con Salvini: la conduttrice replica alle critiche citando Coeho

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Aprile 2020 22:49 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2020 22:49
Barbara D'Urso cita Coeho

Barbara D’Urso e l’Eterno Riposo in tv con Salvini: la conduttrice replica alle critiche citando Coeho

ROMA – Barbara D’Urso replica agli attacchi ricevuti negli ultimi giorni citando Paulo Coelho. Dopo le critiche e gli insulti che le sono piovuti addosso per aver recitato in tv l’Eterno Riposo per le vittime del coronavirus insieme a Matteo Salvini e dopo la petizione lanciata su change.org per chiedere la chiusura dei suoi programmi (arrivata a oltre 270.000 sottoscrizioni), la conduttrice la sera di mercoledì 1 aprile ha postato la foto di un passaggio del ‘Manuale del guerriero della luce’ di Paulo Coelho che recita: “Dopo avere ascoltato ogni cosa, si alza e se ne va. Il male ha parlato tanto, è talmente stanco e vuoto che non riuscirà a seguirlo”.

Accanto alla foto della pagina del libro la buonanotte e l’hashtag-augurio: #chegioiasiapertutti. Intanto contro la conduttrice si è scagliato anche il produttore e televisivo Lucio Presta, il quale in un post ha ribattezzato la D’Urso “la suora laica in paillettes” che produce ogni giorno “orrore televisivo”. 

Queste le parole di Lucio Presta su Facebook: “Pensierino del mattino in tempo di Corona Virus. Posto che l’orrore televisivo che produce ogni giorno, ogni mese, ogni anno la suora Laica in paillettes (naturalmente nulla a che fare con le Suore Laiche vere che sono esempi da seguire ) è ormai da tempo sotto gli occhi di tutti e quindi vorrei non tornare sull’argomento quello che mi domando ogni giorno è: come mai una Testata giornalistica Videonews accetta di mettere la Firma su tanto poco e tanto orrore?

“(…) perché la Testata, il cdr, l’ordine dei giornalisti etc permettono ciò? Io faccio da tempo la mia parte e nessuno dei miei assistiti va ospite dalla Signora delle paillettes, ora che la facciano gli altri. Oppure serve a qualcosa o qualcuno che ci sia in onda questo scempio? Tacere equivale ad essere complici di tale orrore e personalmente non amo esserlo”.

Fonte: Facebook, AdnKronos