Barbara D’Urso mostra in tv gli sms dell’avvocato di Pamela Prati: “A me le bugie non piacciono”

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Giugno 2019 14:39 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2019 14:39
Barbara D'Urso mostra in tv gli sms dell'avvocato di Pamela Prati: "A me le bugie non piacciono"

Barbara D’Urso mostra in tv gli sms dell’avvocato di Pamela Prati: “A me le bugie non piacciono”

ROMA – “A me le bugie non piacciono”. Così Barbara D’Urso ha smentito in tv Irene Della Rocca, l’avvocato di Pamela Prati poi scaricata dalla stessa showgirl per aver chiesto, a sua insaputa, un cachet di oltre 60 mila euro per una sua intervista a Live Non è La D’Urso. E lo fa mostrando ai telespettatori gli sms scambiati con l’avvocato. 

Era stata la stessa D’Urso a spiegare la scorsa settimana che l’assenza dell’ex prima donna del Bagaglino in trasmissione era dovuta proprio alla richiesta di “decine di migliaia di euro”, pervenuta a poche ore dalla diretta. Richiesta che aveva mandato su tutte le furie la stessa Prati, tanto da revocare il mandato al suo avvocato e presentare un esposto presso l’Ordine degli Avvocati di Catanzaro. 

Poi era intervenuta la stessa legale a precisare che, a suo dire, la somma richiesta era da considerarsi a titolo di risarcimento danni per la mancanza della liberatoria sulle immagini della showgirl sarda andate in onda in precedenti partecipazioni a Live-Non è la D’Urso. Quindi la sconfessione della D’Urso che nell’ultima puntata, andata in onda mercoledì sera, ha mostrato a tutti i messaggi per chiarire una volta per tutte di non aver mai raccontato menzogne.

“Io amo sempre dire la verità e raccontarvi come sono andate le cose – ha spiegato Barbara D’Urso – Siccome l’avvocato Della Rocca sostiene, innanzitutto, che se mai avesse chiesto dei soldi – e poi si è contraddetta, prima ha detto che li ha chiesti, poi no – sarebbe stato per un risarcimento; ma insomma un risarcimento non si chiede a un produttore televisivo a tre ore dalla diretta ma magari si chiede tramite un avvocato, o a un tribunale”.

Quindi ha mostrato le prove: “Verso le 15.30 dal telefonino col quale l’avvocato Della Rocca ha sempre interloquito più volte col nostro produttore, che si chiama Fabrizio Spazzini, l’avvocato aveva detto al produttore: ‘Sono qui in macchina con Pamela Prati, sto andando all’aeroporto”. Segue un secondo messaggio: “Poi io vorrei discutere della parte economica al più presto. Direi che già siamo fuori tempo massimo. Ancora non mi ha risposto (il nome è oscurato, ndr) e Pamela sta venendo con me. E se non mi date quello che chiede (altro nome oscurato, ndr) non scende dalla macchina. 60k di cui 40% alla società (nome della società oscurato, ndr) titolare diritti immagine”.

Barbara D’Urso ha commentato seccata: “Io sinceramente non ho tempo da perdere con nessuno. Posso perdere tempo per i miei figli. O per il lavoro o per voi”. Poi ci ha tenuto a precisare di aver dato alla Prati anche un’ultima chance: le è stata offerta la possibilità di tornare a Live Non è la D’Urso, a titolo gratuito, per dire la sua verità. Ma a quanto pare l’ex star del Bagaglino ha preferito non farlo. “Evidentemente non sentiva il bisogno di chiarirsi non con me, ma con voi”, ha concluso la D’Urso.