Belen Rodriguez, l’appello dell’AIDAA: “Non sponsorizzare il caffè ricavato dalla cacca degli zibetti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 marzo 2019 19:10 | Ultimo aggiornamento: 12 marzo 2019 19:10
Belen Rodriguez, l'appello dell'AIDAA: "Non sponsorizzare il caffè ricavato dalla cacca degli zibetti" (foto Wikipedia)

Belen Rodriguez, l’appello dell’AIDAA: “Non sponsorizzare il caffè ricavato dalla cacca degli zibetti” (foto Wikipedia)

ROMA – L’AIDAA, l’Associazione Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente, chiede a Belen Rodriguez di non sponsorizzare un particolare tipo di caffè, il Kopi luwak, “ricavato dalle bacche di caffè parzialmente digerite e defecate da un curioso animale, la civetta delle palme”.

“A dispetto del nome – si legge in una nota dell’AIDAA –  si tratta di uno zibetto,un piccolo mammifero appartenente alla famiglia dei viverridi, simile ad una mangusta. L’equivoco viene dall’errata traduzione, in inglese “civet” vuol dire infatti “zibetto”, ma è stato tradotto con “civetta”. Questo animale, che vive in Cina, Sud Est Esiatico, Java, Sumatra e altre isole indonesiane e nelle Filippine, si nutre tra l’altro di bacche di caffè senza però digerirle”.

“Da queste bacche – continua la nota –  raccolte dalle feci dell’animale, si ottiene il caffè Kopi luwak che viene venduto a circa 800 euro al chilogrammo, più o meno 12 euro a tazzina. Inizialmente i produttori si limitavano a raccogliere manualmente le deiezioni degli zibetti nei pressi delle piantagioni di caffè, ma nel momento in cui è diventato un affare sono iniziati i guai per questi poveri animali”.

“Ora- spiega la nota –  pare che questo caffè stia per essere sponsorizzato niente di meno che da Belen che da voci di corridoio potrebbe interpretare gia nelle prossime settimane uno spot di lancio di questo caffè che di fatto nasce sulla sofferenza, anzi sul maltrattamento degli animali, per questo AIDAA invita Belen a non pubblicizzare questo caffè che nasce dalla cacca e dalla sofferenza e morte di migliaia di zibetti”.

Fonte: AIDAA.