Bello FiGo a Striscia la Notizia: “Non sono un profugo, mi mantengono i miei fan”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 dicembre 2016 11:59 | Ultimo aggiornamento: 23 dicembre 2016 11:59
Bello FiGo a Striscia la Notizia: "Non sono un profugo, mi mantengono i miei fan"

Bello FiGo a Striscia la Notizia: “Non sono un profugo, mi mantengono i miei fan”

ROMA – A poche settimane dal duro scontro televisivo tra Alessandra Mussolini e Bello FiGo sul tema degli immigrati, il rapper ghanese è nuovamente sotto i riflettori.

“Tramite le canzoni cerco di difendermi, sono delle provocazioni a chi non la pensa come me” aveva detto il ragazzo, che, diventato popolare su Youtube attraverso i brani con cui descrive la condizione degli immigrati in Italia, si è visto cancellare il concerto previsto a Brescia il 23 dicembre perché destinatario di diverse minacce.

Rajae, inviata di ‘Striscia la Notizia‘, ha raggiunto Bello FiGo a Parma, dove abita.

“Non sono un profugo, sono venuto dal Ghana da piccolo su un aereo e con tutti i documenti in regola” – ha spiegato il rapper – Non sono gli italiani a mantenermi, anche se molti lo credono e mi insultano per questo. Sono i miei fan su Youtube, semmai, a mantenermi: è questo il mio lavoro”.

“Finché avrò abbastanza visualizzazioni per potermi permettere da vivere, continuerò a farlo” ha detto Bello FiGo che poi ha aggiunto: “Finché non è vietato io continuo a farlo”.