Borgia, intrighi e segreti in onda su Sky: 2mln di euro ad episodio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 settembre 2013 11:50 | Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2013 11:50

Borgia, intrighi e segreti in onda su Sky: 2mln di euro ad episodioROMA – Intrighi e segreti della famiglia Borgia vengono raccontati dalla serie tv creata da Tom Fontana e in onda su Sky. Una serie televisiva che costa 2 milioni di euro ad episodio, il più alto mai speso per una coproduzione europea. Ma dopo il successo della prima stagione, nuovi intrighi tornano su Sky dal 13 settembre al 18 ottobre, con Marta Gastini nei panni di Giulia Farnese e John Donam nei panni di Papa Alessandro VI.

La serie è stata girata a Praga, meno costosa dell’Italia e più ricca di palazzi rinascimentali che rendessero migliora la ricostruzione dei set. Luca Dondoni de La Stampa spiega:

“Le riprese degli interni, dei locali sontuosi sono realizzate a Praga per ragioni di costi, si dice meno della metà che nel nostro Paese, e per la bellezza dei palazzi rinascimentali presenti in città. «A Roma ormai quasi non se ne trovano – spiega Margherita Amedei direttore cinema di Sky -. Per esempio il palazzo che abbiamo visitato era la sede del partito comunista cecoslovacco ed era completamente bianco. La produzione non avuto alcun problema nel dipingerlo con gli affreschi dell’epoca anche grazie al supporto degli studenti delle scuole d’arte praghesi che hanno impiegato seimila ore per trasformarlo con i disegni e le scene religiose dell’epoca Borgia. Il risultato è talmente speciale che il proprietario non ha voluto un soldo per l’affitto»”.

La prima serie dei Borgia ha debuttato in televisione nel 2011, sui canali di Sky Cinema, registrando 310mila spettatori inmedia a episodio e 580 settimanali. Un risultato che ha portato alla seconda stagione, in onda dal 13 settembre, mentre una terza stagione è già in fase di ripresa sul set.

Tom Fontana, creatore della serie e già creatore di The Wire, Oz e Homicide, ha spiegato a La Stampa:

“«Il pubblico ora viene traghettato nel Rinascimento e riprende le vicende lasciate nella prima dal 1494, otto mesi dopo la morte di Giovanni Borgia. Ci siamo focalizzati sull’ascesa di Cesare mentre Papa Alessandro VI sembra aver perso il controllo delle vicende Vaticane e dovrà riuscire a mantenere il suo potere. Vedrete nuovi personaggi e per la prima volta si muoveranno in Italia nei luoghi dove i fatti si sono svolti realmente. Sia Leonardo che Michelangelo o il Machiavelli incroceranno la loro vita con i membri della famiglia Borgia»”.