Il Brasiliano a Vauro: “Ma pizzetto, che puzzava de vino, che voleva fà?”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Novembre 2019 11:42 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2019 11:42
Il Brasiliano a Vauro: "Ma pizzetto, che puzzava de vino, che voleva fà?"

Il Brasiliano a Vauro: “Ma pizzetto, che puzzava de vino, che voleva fà?”

ROMA – “Ma pizzetto, che puzzava de vino, che voleva fà?”. Il Brasiliano, il giorno dopo la rissa in tv a Diritto e Rovescio con Vauro, torna sulla questione con un video sui social. “Alcune persone lì dentro – ha detto – mi hanno detto che Vauro si aspettava che io lo picchiassi per poi denunciarmi. Io, però, non gli ho messo le mani addosso: non so perché, mi stavo trasformando. Ma poi ho riflettuto: stavo dentro a un programma televisivo e non avrei fatto una bella figura e avrei mancato di rispetto a tutte le persone che mi seguono. Non avrei dato il buon esempio a nessuno: a me non interessa se il signor Vauro è di sinistra. Lui puzzava di vino e mi ha minacciato: io non l’ho mandato in ospedale perché stavamo in un programma televisivo”.

A Diritto e Rovescio su Rete 4 è infatti andato in scena lo scontro tra “Brasile” e Vauro, con quest’ultimo che è intervenuto per difendere la giornalista Francesca Fagnani. La scena inizia con Paolo Del Debbio che dà la parola a “Brasile”, il quale comincia dicendo: “Partiamo dal presupposto che Roma non è fascista… Roma è casa mia, la borgata mia vige ordine e disciplina, devi fare quello che dico io”. Francesca Fagnani lo interrompe rispondendo: “Ma in che film? Ma se sono venuti da lei i carabinieri un giorno sì e l’altro no…” e l’altro dice “Te li faccio vedere io…”. A quel punto interviene Vauro che dice “Queste sono minacce” e va ad affrontare e a mettersi faccia a faccia con il tizio: “Ha minacciato una donna. Queste sono minacce!”, dice il vignettista.

“Brasile” gli risponde “puzzi de vino” mentre Vauro gli dice “fascio di m…, vergognati, minacciare una donna…”, e Del Debbio interviene: “O vi riprendete o vi caccio tutti e due”. L’altro si rivolge ancora a Fagnani: “Ma non lo faà più però…” e lei replica ancora: “Ma ‘Non lo fà più’ a chi?”. “Brasile” si chiama Massimiliano Minnocci e a Roma è conosciuto come “Er Brasiliano”. E’ stato uno degli animatori della protesta a Casal Bruciato contro l’assegnazione della casa popolare a una famiglia rom che ne aveva diritto nel maggio scorso. Fermato diverse volte dalla polizia, come nell’ottobre 2018, arrestato al termine di una delle tante manifestazioni “anti-degrado” di Casapound nella periferia romana, a Pietralata: “Io te pijo a mozzichi a senza palle, t’ammazzo io oh senza palle”, urlava a un poliziotto.