Vittorio Brumotti documenta lo spaccio a Tor Bella Monaca (Roma): minacce e sputi

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Ottobre 2020 10:41 | Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre 2020 10:41

Vittorio Brumotti documenta lo spaccio a Tor Bella Monaca (Roma): minacce e sputi (foto da video)

Vittorio Brumotti e le sue crociate contro lo spaccio di stupefacenti. L’inviato di “Striscia la Notizia” documenta quello che accade a Roma nel quartiere Tor Bella Monaca.

Vittorio Brumotti aggredito a Tor Bella Monaca mentre documenta lo spaccio.

L’inviato di “Striscia la Notizia” documenta in incognito l’attività di pusher e criminali nella periferia est di Roma.

“Una vera e propria organizzazione criminale comandata dalla mafia”, spiega Brumotti durante uno dei suoi “tour”, quelli che l’hanno reso famoso in tv.

Tor Bella Monaca è uno dei quartieri della Capitale considerati “difficili”.  

I pusher presenti nel quartiere hanno reagito all’incursione di Brumotti con frasi del tipo “ti faccio ingoiare la telecamera, pezzo di m…”.

Tra gli aggressori c’è anche chi sputa contro il suo furgone, gesto molto pericoloso di questi tempi per via del Covid e colpisce il mezzo in movimento con una manata.

Vittorio Brumotti aggredito a Roma. Alcuni spacciatori sono stti  portati in caserma dalle forze dell’ordine intervenute tempestivamente in difesa di Brumotti. 

Le aggressioni a Brumotti

Alcune delle aggressioni a Brumotti sono salite alla cronaca.

Il 2 dicembre 2017 , l’inviato è stato minacciato con spari di pistola e il lancio di un mattone durante un servizio sullo spaccio di droga che avviene nel quartiere San Basilio di Roma.

Brumotti è stato aggredito da alcuni spacciatori nella piazza davanti alla stazione Centrale di Milano.

L’aggressione ha coinvolto anche la sua troupe ed è avvenuta il 9 gennaio 2018. 

Il 25 febbraio 2018, nel quartiere Zen di Palermo, dove alcuni abitanti gli hanno lanciato un pesante blocco di cemento da un balcone (fonte: TgCom, Wikipedia).