Canone Rai, 10 € per 10 rate. Anziani fino a 8mila € esenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Novembre 2015 12:49 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2015 12:49
Canone Rai, 10 € per 10 rate. Anziani fino a 8mila € esenti

Canone Rai, 10 € per 10 rate. Anziani fino a 8mila € esenti

ROMA – Il prossimo canone della Rai che si pagherà con la bolletta elettrica e sarà composto di 10 rate. Il primo versamento “nella prima fattura successiva al 1 luglio 2016” si legge nell’emendamento. Altra novità importante, si sta definendo l’innalzamento della soglia di esenzione dal pagamento del canone agli anziani di basso reddito, da 6500 euro a 8mila.

“Stiamo lavorando per vedere se è possibile che il surplus che arriverà dal canone Rai anziché andare al fondo per il taglio delle tasse possa essere destinato ad aumentare la soglia di esenzione per i pensionati portandola da 6.500 a 8mila euro e alle tv locali”, ha dichiarato la relatrice alla legge di Stabilità Federica Chiavaroli (Ap), a margine dei lavori della commissione sulla legge di Stabilità.

Le rate – si legge nell’emendamento – s’intendono scadute il primo giorno di ciascuno dei mesi da gennaio ad ottobre L’importo delle rate è oggetto di distinta indicazione nel contesto della fattura emessa dall’impresa elettrica e non è imponibile ai fini fiscali. Le imprese elettriche possono effettuare il versamento entro il giorno 20 del mese successivo a quello di incasso e comunque l’intero canone deve essere riscosso e riversato entro il 20 dicembre.

In sede di prima applicazione – prosegue il testo – avuto riguardo ai tempi tecnici necessari all’adeguamento dei sistemi di fatturazione, le rate scadute all’atto dell’entrata in vigore della presente legge sono cumulativamente addebitate nella prima fattura successiva al primo luglio 2016.