Carlo Conti: “Fabrizio Frizzi era un fratello per me. Dopo la sua morte…”

di Redazione blitz
Pubblicato il 12 aprile 2018 9:17 | Ultimo aggiornamento: 12 aprile 2018 9:17
carlo conti frizzi

Carlo Conti e Fabrizio Frizzi

ROMA – Carlo Conti parla della morte dell’amico Fabrizio Frizzi in una intervista a La Repubblica.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

“Da quando sono tornato a L’Eredità niente è stato facile. Avrei preferito essere ovunque ma non in quello studio. Con Fabrizio il legame era forte, stretto, vero. È una ferita che rimarrà nel cuore”.

Tra Frizzi e Conti non era un legame recente: “Eravamo amici da sempre, ci siamo sentiti uguali, ci eravamo riconosciuti: stessa leggerezza, stessi valori nella vita, stessa serenità nel prendere nel modo giusto il lavoro. Siamo stati testimoni di Telethon, dell’Airc”, ricorda il conduttore. “Quando Fabrizio ha fatto Tale e quale ormai era fratellanza. Lo sentivo davvero come un fratello”.

E rivela, sulla Rai, accusata di aver messo da parte Frizzi: “In tutte le carriere ci sono alti e bassi, è un diritto di chi fa televisione scegliere, siamo liberi professionisti. Però il legame vero è quello con la gente, il pubblico e il tempo sono gli unici giudici del nostro mestiere. Un programma può andare meglio o peggio, ma il rapporto lo costruisci. Fabrizio l’aveva costruito”.

Conclude: “Non sa quanti mi hanno fermato per farmi le condoglianze e consolarmi come se fossi un parente. Hanno capito che il nostro era un rapporto vero. Ma sono cose private”.