Carlo Conti in ospedale, sintomi Covid non più compatibili con isolamento a casa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Novembre 2020 10:44 | Ultimo aggiornamento: 6 Novembre 2020 10:44
Tale e Quale Show, Carlo Conti sta meglio e presenterà da casa

Tale e Quale Show, Carlo Conti sta meglio e presenterà da casa (foto Ansa)

Carlo Conti in ospedale: è positivo al Covid e le condizioni sono buone, ma sono state giudicate non più compatibili con l’isolamento a casa.

Carlo Conti è stato ricoverato all’ospedale fiorentino di Careggi nel reparto malattie infettive. Il conduttore è affetto da Covid e, nonostante le sue condizioni non siano gravi, sono state giudicate non più compatibili con l’isolamento a casa.

Carlo Conti la scorsa settimana ha condotto da casa la puntata di “Tale e quale show”, ma nelle ultime ore i sintomi del virus hanno consigliato il ricovero in ospedale. 

“Ma quale peggioramento, sono solo arrivati i sintomi!”.

Con un messaggio sul suo profilo Instagram, Carlo Conti aveva preannunciato di essere un positivo asintomatico al Covid-19. Martedì in un altro post ha spiegato che sono arrivati i sintomi (“Ora i sintomi ci sono tutti (e anche troppi!)”) e, postando un biglietto ricevuto dal figlio Matteo e dalla moglie Francesca, ha concluso che “tra tutte le medicine questo è la più potente. Sto già meglio!“.

Sempre attraverso i social, Carlo Conti aveva comunicato lo scorso 28 ottobre la positività al virus: “Voglio essere io a comunicarvi che purtroppo sono risultato positivo al Covid-19. Sono a casa, praticamente asintomatico ma sotto controllo medico”.

Le sue condizioni gli avevano però permesso di condurre la prima puntata del torneo di “Tale e Quale Show” da casa sua con il sostegno in studio dell’amico e giurato Giorgio Panariello: “Sto bene, il virus mi ha colpito però sono asintomatico, però bisogna stare attenti. Non voglio fare il supereroe da una parte voglio dare la speranza ma anche un segnale ai tanti asintomatici che, inconsapevoli di trasmettere il virus, vanno in giro”, aveva detto in diretta il presentatore toscano”.

Non sono un super uomo – aveva poi a spiegato a Repubblica – non ho fatto niente di eroico. Bisognava trovare la soluzione, menomale che stavo bene e me la sono sentita. Ha funzionato tutto. Mi faceva ridere la situazione, vedere la mia faccia sul televisore in studio. Avevo messo il telefonino su una cassa, ho scritto la scaletta a penna come una volta, con i caratteri belli grandi così vedevo bene. Ringrazio tutti per l’incoraggiamento e l’affetto”. (Fonti: Instagram, La Repubblica).