Carlo Freccero: “Riporterò Daniele Luttazzi in tv su Rai 2”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 gennaio 2019 14:28 | Ultimo aggiornamento: 3 gennaio 2019 14:28
Carlo Freccero vuole riportare Daniele Luttazzi su Rai2

Carlo Freccero: “Riporterò Daniele Luttazzi in tv su Rai 2” (Foto archivio Ansa)

ROMA – Il neodirettore di Rai 2, Carlo Freccero, è pronto a riportare Daniele Luttazzi in televisione e ha annunciato di avere un progetto con Renzo Arbore: un programma in omaggio a Gianni Boncompagni. Durante la conferenza stampa a viale Mazzini, Freccero ha detto: “Che servizio pubblico sarebbe sennò? E’ finita l’epoca di Berlusconi ed è finita l’epoca di Renzi”. Un chiaro riferimento alla cacciata di Luttazzi dalla Ra, dove conduceva Satyricon, durante la campagna elettorale del 2001.

Il Satyricon di Luttazzi fu cancellato nonostante ascolti record. Il programma si era attirato da subito le critiche della destra, che aveva accusato Luttazzi di “volgarità” per la scenetta della coprofagia, ma ad accendere le polemiche era stata la sua intervista al giornalista Marco Travaglio, che aveva presentato il suo libro “L’odore dei soldi”, sull’origine dei capitali con i quali l’ex cavaliere aveva cominciato la sua attività imprenditoriale, in una puntata andata in onda poco prima dell’inizio della campagna elettorale. Berlusconi querelò sia il giornalista che Luttazzi chiedendo dieci milioni di euro di risarcimento. Nel 2015 i due vennero poi assolti.

Il direttore di Rai 2 Freccero sottolinea più volte che la sua seconda rete sarà “complementare a Rai1 nell’era delle over the top”. E dovrà fare i conti con due fattori: il “tempo limitato” del suo mandato e la ristrettezza di budget “molto ridotto rispetto alla Rai2 di qualche anno fa”. Per Freccero la cosa da fare “subito” è “colmare la lacuna” data dalla “carenza di approfondimenti, cosa inaccettabile in vista delle europee”. E su questo è al lavoro con il direttore del Tg2, Gennaro Sangiuliano. “Vorrei conduttori reperiti dalle risorse interne del Tg2”, ha aggiunto. 

Tra le novità il fatto che ‘Night Tabloid’ (“un titolo demenziale”, lo definisce il direttore) diventerà ‘Povera Patria’ e si occuperà prevalentemente del rapporto tra economia e politica. Resterà ‘Realiti Sciò’ di Enrico Lucci, che immortala l’Italia dei selfie. Mentre un altro programma sarà condotto da Alessandro Sortino che è anche conduttore. “C’è un altro programma – fa sapere – che vorrei fare dal titolo provvisorio ‘L’ottavo Blog’ ma ci sto ancora lavorando”. ‘Nemo’ dunque si sdoppierà e l’autore Sortino diventerà conduttore. Mentre Eva Crosetta è il nuovo volto che curerà la rubrica religiosa di Rai2 ‘Sulla via di Damasco’. “Vogliamo dare una nuova immagine anche ai programmi religiosi – prosegue Freccero – che non vanno vissuti come imposizioni ma come occasioni per fare nuova televisione”.