Che tempo che fa, Luciana Littizzetto sosia di Giovanna Botteri VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 Maggio 2020 12:12 | Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2020 12:13
fazio botteri littizzetto

Che tempo che fa, Luciana Littizzetto sosia di Giovanna Botteri

ROMA – “Il mio obiettivo è diventare come Giovanna, sempre collegata. Non è mai andata a fare la pipì dall’inizio della pandemia”.

Luciana Littizzetto decide di fare un omaggio a Giovanna Botteri nella puntata che chiude la stagione di Che tempo che fa. Nel collegamento, Littizzetto esibisce acconciatura e abbigliamento ispirati a quelli della corrispondente Rai da Pechino. 
Perché non facciamo cambio prendiamo con noi Giovanna e mandiamo in Cina Luciana che diventa la Luciacina. 

Un gruppo di artiste ti ha dedicato un murales in cui appari vestita da Wonder Woman dice Fazio. E la Littizzetto aggiunge: “Un murales a Bruno Vespa non gliel0 hanno mai fatto”. 

Nelle scorse settimane la Botteri era stata presa di mira da Striscia la Notizia perché a ogni collegamento indossa sempre un golfino nero ed è struccata.

Il tg satirico aveva mandato in onda un servizio sulla storica giornalista del Tg3  con la voce narrante di Michelle Hunziker in cui si faceva notare come la Botteri, in uno degli ultimi collegamenti, si fosse presentata con i “capelli splendenti”. 

Dopo il servizio sul web erano nati gruppi contro Striscia con diversi utenti che accusavano Michelle Hunziker di “bullismo”. 

A rispondere alle accuse era stata la stessa Hunizker: “Ho visto che si è alzato un polverone incredibile su una fake news totale, cioè dicono che noi abbiamo offeso pesantemente una giornalista che si chiama Giovanna Botteri, cosa assolutamente non vera”.

“Perché noi con ‘Striscia’ abbiamo mandato in onda un servizio a favore di questa giornalista, dicendo che tanti media e molti social l’hanno presa in giro per il suo look e invece noi prendiamo atto del fatto che si è fatta un’ottima e una bellissima messa in piega”.

“Questo non è attaccare una persona, è rimanere nei toni di ‘Striscia’ come sempre e soprattutto non è body shaming. Va bene? Cerchiamo di andarle a vedere le cose prima di accusare. Ok?” (fonte: RaiPlay).