Chef Rubio, tweet contro lo Stato: “Agenti penitenziari sotto stress per colpa dei politici”

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 12 Ottobre 2019 12:02 | Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre 2019 12:02
Chef Rubio, tweet contro lo Stato dopo Orta Nova: "Agenti penitenziari sotto stress per colpa dei politici"

Chef Rubio e il tweet sulla strage di Orta Nova

ROMA – Ogni volta che parla Chef Rubio ormai il mondo della comunicazione si ferma, annota e riprende le parole del cuoco diventato famoso in tv. Il problema è che Rubio abbia sempre da ridire (contro qualcuno) su ogni cosa o che il mondo della comunicazione italiana cerchi di spettacolarizzare ogni singolo verbo? Probabilmente la seconda, se consideriamo l’ampio risalto dato negli ultimi mesi/anni ogni volta che Salvini esalava un respiro. Inutile, però, nascondersi dietro l’ipocrisia: i media cercano il pubblico, i lettori, i clic. E la polemica attira pubblico.

Anche noi lo sappiamo, perché spesso lo abbiamo fatto e lo facciamo per questo. Tra l’altro non possiamo fare finta di niente: se Gabriele Rubini (il suo nome all’anagrafe) è ormai entrato al centro del dibattito politico del Paese, è inutile far finta che non esista o che sia relegato al solo ambito dello spettacolo. Questa volta Chef Rubio ha commentato il caso del poliziotto che ha ammazzato moglie e figlie e poi si è sparato: secondo Rubio la colpa è dello Stato che non tutela gli agenti. Quanto ci metteranno Salvini & co. a replicare stavolta?

Ecco il tweet: “Sapete in che condizioni sono le carceri italiane? In che condizioni di stress sono costrette a lavorare le guardie penitenziarie? No perché non ci entrate dentro le carceri. Non strumentalizzate, ma analizzate! Tutto c’entra, se arrivi a sterminare la tua famiglia e a suicidarti”. 

Rubio ha poi aggiunto in un altro tweet: “Guardie penitenziarie e detenuti sono vittime di un sistema penitenziario da rifondare. Siamo tutti vittime di uno ‘Stato’ assente che promette, non mantiene e che lascia morire i suoi figli per poi piangerli con lacrime di coccodrillo. Vergogna politici”. (Fonte Twitter).