Ciao 2020, la parodia russa a Capodanno della tv italiana anni 80 è un successo su YouTube VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Gennaio 2021 11:30 | Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio 2021 13:20
Ciao 2020 parodia russia tv italiana

Ciao 2020, la parodia russa a Capodanno della tv italiana anni 80 è un successo su YouTube VIDEO

Lo scorso 30 dicembre in Russia milioni di persone hanno assistito a uno show di Capodanno, “Ciao 2020“, condotto da Ivan Urgant sul primo canale, a tema anni Ottanta e girato completamente in italiano, sia nelle parti parlate che in quelle cantate. Un vero e proprio spettacolo canoro di quelli dei tempi d’oro italiani. Un incrocio tra il Festival di Sanremo e Drive In. La parodia è diventata virale, e a distanza di pochi giorni può vantare oltre cinque milioni di visualizzazioni su YouTube.

Ciao 2020, la parodia russa della tv italiana

Il Corriere della Sera, in un pezzo firmato da Aldo Grasso, parla di “sublime parodia russa della nostra tv degli anni ‘80”, che dimostra quanto, anche nello spettacolo, il “Made in Italy” sia “fermo nel tempo”.

Per Repubblica lo show è una “satira grottesca, ma soprattutto una grande dichiarazione d’amore all’Italia e alla canzone melodica nostrana”.

“Non c’è un singolo aspetto dello show che non sia una parodia di come l’Italia venga percepita nel mondo. Il risultato è Eccezionale. Immaginatevi una serata di Sanremo ideata, condotta e diretta da Maccio Capatonda con Toto Cutugno e i Ricchi e Poveri che cantano canzoni scritte da Rocco Tanica e forse potreste avere un’idea di cosa vi aspetta”, commenta Matteo B. Bianchi.

Per il Fatto Quotidiano lo show è “l’apice del trash in purezza”. “Una ripetizione sgangherata, volontaria, curatissima – si legge – di un immaginario che in Italia pensavamo sepolto, ma che in Russia è burla di grande successo”. (fonte CORRIERE DELLA SERA, REPUBBLICA)