Ciao Darwin, Deborah Bianchi ferita durante lo show: “C’è un grave problema di sicurezza”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 aprile 2019 20:14 | Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2019 20:14
Deborah Bianchi ferita al Genodrome di Ciao Darwin: problema sicurezza

Ciao Darwin, Deborah Bianchi ferita durante lo show: “C’è un grave problema di sicurezza”

ROMA – Ciao Darwin è pronto a tornare in onda dopo l’incidente in cui il concorrente Gabriele Marchetti è rimasto ferito nella prova del Genodrome e rischia la paralisi. Un’altra concorrente, ferita in modo più lieve durante il gioco, si è fatta avanti. Deborah Bianchi, personal trainer di 27 anni originaria di Morena, ha riportato una frattura del piede e in una intervista dichiara: “C’è un grave problema di sicurezza”.

La Bianchi ha preso parte alle registrazioni della puntata dello scorso 28 febbraio e mentre affrontava la prova del Genodrome ha riportato la frattura scomposta del piede. Intervistata da Il Messaggero, la Bianchi ha dichiarato: “Quel giorno non lo dimenticherò mai: sono stata la prima concorrente a fare una discesa abbastanza ripida, ma sotto non c’era nulla e mi si è girato il piede. Sono rimasta a terra per un po’, poi mi hanno soccorsa e portata in ospedale a Tivoli. Dalla lastra è emersa una frattura scomposta e sono state operata all’Umberto I all’inizio di marzo”.

Da due mesi la Bianchi affronta le conseguenze della caduta, con ripercussioni anche sul suo lavoro dato che nella palestra viene pagata a ore e non può muoversi dal giorno dell’incidente. La ragazza al Messaggero spiega che secondo lei nel programma condotto da Paolo Bonolis ci sono dei problemi di sicurezza: “Dalla puntata successiva hanno messo la sabbia sotto quella discesa, segno che quelle cadute si sarebbero potute evitare già prima”.

Nell’intervista la Bianchi conclude: “La produzione ha subito preso contatti con la mia famiglia per la pratica di assicurazione. Sono stata vittima di un infortunio che poteva capitarmi ovunque, ma quello era un contesto televisivo per divertirsi. Per l’intrattenimento hanno sacrificato la sicurezza, potevano e dovevano fare di più”. La giovane personal trainer ha aggiunto: “Senza allenamento, ho perso forma fisica e questi ferri (una placca e sei chiodi) li dovrò rimuovere, dunque dovrò subire una nuova operazione. Non so se tornerò al 100%, ma comunque ci vorrà tempo. Senza Genodrome il programma fa ridere lo stesso, non serve vedere le persone che si ammazzano per far ridere”.