Ciao Darwin, in onda la puntata con Gabriele Marchetti, che ora rischia la paralisi

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 maggio 2019 10:57 | Ultimo aggiornamento: 6 maggio 2019 12:19
Ciao Darwin, in onda la puntata con Gabriele Marchetti, che ora rischia la paralisi

Ciao Darwin, in onda la puntata con Gabriele Marchetti, che ora rischia la paralisi

ROMA – Nonostante le polemiche e un’inchiesta aperta è andata regolarmente in onda su Canale 5 la puntata di Ciao Darwin 8 in cui Gabriele Marchetti, concorrente che adesso rischia la paralisi, è caduto durante il Genodrome, il gioco dei rulli.

Lo show Mediaset condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti è finito nella bufera in seguito a diversi infortuni che si sono verificati durante la registrazione di alcune puntate. Il ferito sicuramente più grave è Gabriele Marchetti, romano, 54 anni, concorrente durante la puntata registrata il 17 aprile scorso dedicata allo scontro tra Finti Giovani e Nati Vecchi. 

E proprio quella puntata è stata trasmessa da Canale 5 venerdì 4 maggio. La produzione del programma ha deciso di mandarla comunque in onda con tanto di prova dei rulli, tagliando solo la parte in cui si vede la caduta di Marchetti. 

Ovviamente la decisione ha scatenato le critiche di molti in rete. Da Mediaset comunque hanno fatto sapere che il Genodrome non comparirà più fatta eccezione per la puntata Juventini contro Tutti, registrata prima dell’incidente a Marchetti. I rulli, del resto, sono ora stati posti sotto sequestro dalla Procura di Roma che indaga sull’accaduto.

Secondo quanto dichiarato dal cugino di Marchetti, Sergio Ambrosetti, a Fanpage, il concorrente “è al momento paralizzato dal collo in giù”. Marchetti ha lasciato il reparto di terapia intensiva ed è stato trasferito presso la Fondazione Santa Lucia di Roma per una terapia e le cure riabilitative. “Muove leggermente le mani, sente dei formicolii sulla parte sinistra, sia sulla mano che sulla gamba, e per questo i medici lasciano qualche spiraglio di positività”, ha fatto sapere lo stesso cugino dell’infortunato al Messaggero. (Fonte: Ciao Darwin)