Ciccio Graziani a Vieni da Me: “Se non mi fossi infortunato in finale nel 1982…”

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 10 Gennaio 2020 14:35 | Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio 2020 14:36
Ciccio Graziani ospite a Vieni da Me: "Se non mi fossi infortunato in finale nel 1982..."

Ciccio Graziani a Vieni da Me: “Se non mi fossi infortunato in finale nel 1982…” (foto da video)

ROMA – A Vieni da Me Ciccio Graziani è ospite di Caterina Balivo. L’ex calciatore ha pescato un tutore che gli ha ricordato un episodio simbolo della sua carriera: “Ho giocato una finale di Coppa del Mondo (del 1982, nda) ma dopo 8 minuti mi sono fatto male. E qualcuno ha detto: meno male che si è fatto male Ciccio così è entrato Spillo (Altobelli) e abbiamo vinto”. Chi lo dice? “Spillo”.

Il primo tempo non l’ho visto, ero nello spogliatoio col ghiaccio. Ho sentito un boato e pensavo avesse segnato la Germania. Allora ho mandato il medico a vedere e mi ha detto: ‘Non ha segnato la Germania, ma ha sbagliato il rigore Cabrini’. E lì ho tirato il tutore a terra”.

Poi la regia fa vedere il gol segnato da Graziani al Camerun, sempre in quella edizione del Mondiale, e lui in studio gongola. Poi la Balivo ricorda le critiche della stampa e Graziani parla di Bearzot: “Era eccezionale, non era solo un allenatore ma un punto di riferimento su tutto. Ci dava grande sicurezza e entusiasmo”.

Graziani parla di Scirea e si emoziona e racconta un aneddoto sul compagno di nazionale morto qualche anno dopo: “Mi sono svegliato e ho detto a mia moglie di aver visto Gaetano in camera con noi. E lei mi ha detto di dormire. Io mi sono alzato e sono andato in cucina, ho preso un foglio e una penna e ho scritto due o tre cose. Ero così stranito, perché non ho mai scritto nulla. In due minuti ho scritto queste due righe. Poi l’ho raccontato a mia moglie e lei pensava la stessi prendendo in giro”. E Ciccio legge la poesia. (Fonte Vieni da me).