Claudio Amendola: “Una settimana dopo l’infarto sono tornato sul set”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 novembre 2018 11:14 | Ultimo aggiornamento: 20 novembre 2018 11:14
claudio amendola

Claudio Amendola: “Una settimana dopo l’infarto sono tornato sul set”

ROMA – Claudio Amendola aveva raccontato di avere avuto un infarto, una terribile esperienza che gli ha cambiato la vita rendendolo consapevole di quanto sia meravigliosa. E, in concomitanza con il debutto della serie tv “Nero a metà”, in onda sulla Rai, Amendola ha svelato che quella paura è arrivata proprio durante le riprese, a poche settimane dal ciak d’inizio.

In un’intervista a DiPiù Amendola ha ripercorso quei drammatici momenti: era rientrato a casa e sentiva dei dolori strani oltre a respirare in maniera molto faticosa. Al suo fianco c’era la moglie Francesca Neri che, comprendendo la gravità della situazione, lo ha subito portato in ospedale.

“Appena mi hanno visto i medici del reparto di cardiochirurgia non hanno perso un secondo. Mi hanno fatto subito un elettrocardiogramma e poi mi hanno trasferito di corsa nella sala rossa” ha ricordato Amendola: “Per fortuna l’infarto è stato piccolo: non c’è stato bisogno di operarmi”.

Dopo essere rimasto in osservazione per tutta la notte vegliato dalla moglie, l’attore è tornato a casa e dopo una settimana dall’infarto anche sul set di Nero a metà, dove ha ripreso a lavorare ma con tutte le attenzioni del caso.

“Ho fatto tutto quello che il regista Marco Pontecorvo mi ha chiesto, facendo attenzione a non sforzarmi troppo”, ha precisato ancora l’attore che, proprio in virtù di quell’esperienza, ha cambiato vita iniziando a mangiare meglio, giocando a golf e smettendo di fumare.