Claudio Lippi contro Domenica In delle Parodi: “Io ignorato, non mi hanno rispettato”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 giugno 2018 13:08 | Ultimo aggiornamento: 1 giugno 2018 13:08
Claudio Lippi, intervista contro Domenica In delle Parodi: "Io ignorato, non mi hanno rispettato"

Claudio Lippi contro Domenica In delle Parodi: “Io ignorato, non mi hanno rispettato” (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Claudio Lippi si sfoga contro la Domenica In delle sorelle Parodi in una intervista a Giulio Pasqui per il settimanale Spy [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]: “L’esperienza di Domenica in mi ha avvilito. Mi hanno fortemente voluto nel cast sin dall’inizio, ma dalla prima puntata c’è stato un uso improprio della mia persona e non si è più potuto recuperare. Il progetto con le signore Parodi, ahinoi, è fallito sul nascere”.

“Tutto si è concentrato su Cristina (Parodi, ndr), senza però capire a cosa si andasse incontro. A un prodotto urlato come Domenica live, pur condotto con grande maestria e professionalità, si contrapponeva una linea signorile ma senza contenuti. La conduzione della Parodi non è criticabile, ma è stata asettica ed è mancato il coinvolgimento”.

“Ho fatto quel che mi è stato chiesto, cioè niente, e ho portato avanti faticosamente la mia inutile presenza. Spesso mi sono chiesto “Che ci faccio qui?”. Ho mandato un messaggio alla Parodi sul finale di trasmissione. Le ho detto che non è stato piacevole ignorare la mia presenza: tutti meritano rispetto, io non l’ho riscontrato. Non è una polemica, ma una constatazione”.