Coronavirus, Giulia De Lellis si difende: “20 euro? Ecco quanto ho donato”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Marzo 2020 15:19 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2020 15:19
De Lellis, Instagram

Coronavirus, Giulia De Lellis si difende: “20 euro? Ecco quanto ho donato” (foto Instagram)

ROMA – Giulia De Lellis in queste ore è finita al centro delle polemiche per una presunta notizia su una sua presunta piccola donazione (chi ha messo in circolo la notizia parlava di 20 euro) per l’ormai famosa raccolta fondi lanciata da Fedez e Chiara Ferragni a sostegno dell’ospedale San Raffaele di Milano.

Ma le cose stanno davvero così?

La De Lellis, in queste ore, si è difesa sui social dicendo: “Non ho donato 20 euro, ma ben venga a chi lo ha fatto. Se tutti donaste 20 euro saremmo un passo avanti. Ho fatto 4-5 donazioni agli ospedali che mi stanno più a cuore. Poi ho fatto altre piccole donazioni”. 

Quindi sembra tutto chiarito. Non una piccola donazione da parte della De Lellis. Ma più donazioni. Comunque sia le polemiche servono a poco in queste ore. L’importante è donare per fronteggiare questa emergenza coronavirus.

Quindi ecco il messaggio della raccolta fondi e il link:

“In questa fase davvero delicata, dal punto di vista sociale e sanitario – si legge nell’appello – possiamo anche noi fare qualcosa. Medici e scienziati stanno facendo un lavoro importantissimo e vorremmo supportarli concretamente.

Per questo motivo abbiamo pensato di aiutare l’attivazione di una nuova terapia intensiva presso l’Ospedale San Raffaele di Milano. In questo momento le attrezzature necessarie per triplicare i posti letto di terapia intensiva e subintensiva sono: 
– Ventilatori
– Dispositivi di ventilazione non invasiva
– Monitoraggio emodinamico
– Monitor 

Anche una piccola donazione può fare la differenza.

Siamo in stretto contatto con i medici dell’ospedale San Raffaele di Milano. I fondi raccolti saranno direttamente devoluti all’ospedale per il rafforzamento della terapia intensiva”.

Questo il link per aderire all’iniziativa.