Coronavirus, Eleonora Brigliadori torna alla carica: “Non esiste, è solo un complotto Usa”

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 Marzo 2020 9:33 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2020 9:33
Coronavirus, Eleonora Brigliadori torna alla carica: "Non esiste, è solo un complotto Usa"

Eleonora Brigliadori (nella foto Ansa): “Coronavirus non esiste, è un complotto USa”

ROMA – “Il coronavirus non esiste, è solo un complotto americano”. Ne è convinta Eleonora Brigliadori che, dopo le assurde battaglie contro la chemioterapia, è tornata alla carica negando l’emergenza sanitaria che sta attraversando il mondo intero. 

Dalla sua pagina Facebook Brigliadori afferma di voler “aprire gli occhi alla gente”, che il Covid-19 altro non è che “una semplice influenza”. Sostiene che a ordire questo complotto su scala mondiale sarebbero stati gli Usa. “Che ci fosse l’America dietro tutto questo – scrive – era già chiaro a molti di noi”. E afferma di avere video a sostegno delle sue tesi. 

Secondo la showgirl l’emergenza in atto sarebbe solo “terrorismo mediatico”. “Il terrorismo – spiega – ha un effetto e questo è quello di cui hanno bisogno probabilmente quelli che sono diventati materialisti e si fidano ancora dei medici ma soprattutto respirano male nella vita sociale…la polmonite viene alle persone che hanno indebolito la loro sfera morale nel Respiro”.

Parole a dir poco deliranti che in molti definiscono “molto pericolose perché, come nel caso del cancro che per lei si cura con l’omeopatia, qualcuno meno preparato culturalmente e facile a cadere vittima delle dabbenaggini di queste guru da due soldi, potrebbe davvero crederle e, avvertiti i primi sintomi non curarsi o, peggio, uscire e contagiare tante persone”.

“Terrorismo per ottenere cosa?”, le chiede invano qualcuno. Ma lei insiste: “La più grande epidemia di questo tempo è la stupidità dell’uomo incapace di valutazione, incapace di giudizio, incapace di coraggio, incapace di ricordare, incapace di prendere decisioni, incapace di vedere che ci stanno prendendo per il c***! Questa è la vera epidemia”.

“Purtroppo nonostante l’epidemia – prosegue – le persone continuano a vivere, a respirare e a mandare in giro ca**ate dette da questi deficienti da cui siamo governati, da questi deficienti da cui siamo curati o meglio che ci hanno fatto ammalare di deficienza per sentirsi alla pari”.

E ancora: “Quelli in rianimazione si sarebbero ammalati anche con un buffo di vento”. “Questa non è diversa dalle altre influenze. Anzi è molto meno letale di quella che ogni anno l’umanità ha superato”.

Fonte: Facebook