Coronavirus, Magalli: “Il mio ex compagno di scuola Mario Draghi è la cura per l’Italia”

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Marzo 2020 20:53 | Ultimo aggiornamento: 28 Marzo 2020 20:53
Coronavirus, Magalli: "Il mio ex compagno di scuola Mario Draghi è la cura per l'Italia"

Coronavirus, Magalli: “Il mio ex compagno di scuola Mario Draghi è la cura per l’Italia” (Foto Ansa)

ROMA – “Il mio ex compagno di scuola Mario Draghi è l’unica cura per l’Italia”. Parola di Giancarlo Magalli che interpellato dall’Adnkronos commenta così l’intervento dell’ex presidente della Bce sul Financial Times, in cui parla di come affrontare la crisi generata dall’emergenza coronavirus.

“Lui dice che bisogna sostenere l’economia – spiega Magalli – e mantenere i rubinetti aperti in maniera che i soldi non vengano a mancare e non far troppo conto sull’Europa. La diagnosi siamo capaci tutti di farla, è la cura che è più complicata. Lui è l’unico che forse la può mettere in atto”. 

“Come amico ne sono sempre stato orgoglioso – ricorda il conduttore – gli scrissi una lettera quando diventò governatore della Banca d’Italia e lui mi rispose scrivendomi con una lettera affettuosa. Poi non ci siamo mai visti, perché le nostre strade sono state molte diverse, ma l’amicizia come c’era all’epoca, è rimasta. Ed è subentrata anche la stima, visto quello che lui ha fatto e quello che è diventato”.

Il conduttore ha poi le idee chiare sul futuro dell’economista: “L’idea sarebbe quella di fare un governo di solidarietà nazionale e affidarlo a lui e vedere come se ne tira fuori”.

“Poi lo fanno Presidente della Repubblica, mi ruba il posto, ma pazienza”, conclude scherzando Magalli.

Fonte: Adnkronos