Daniela Martani contro il Palio di Siena: “I contradaioli sono dei trogloditi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 giugno 2019 15:08 | Ultimo aggiornamento: 12 giugno 2019 21:26
Daniela Martani contro il Palo di Siena: "I contradaioli sono dei trogloditi"

Daniela Martani contro il Palio di Siena: “I contradaioli sono dei trogloditi”

ROMA – Daniela Martani, ex hostess dell’Alitalia e ora militante animalista, se la prende col Palio di Siena: 

“Al Palio ogni anno muore un cavallo, se non due o tre. Quest’anno se la prende in quel posto, perché Rai Uno si è rifiutata di mandarlo in onda. Tiè, s’attaccano a quella ceppa. Dovrebbero chiudere. Le Contrade corressero tra di loro, con l’uomo al posto del cavallo. Se proprio dovete rompere i coglioni in questo modo, divertendovi come dei trogloditi, mettetevi in groppa tra di voi, a cavacecio”.

Ma il cavallo a Siena è venerato, spiegano i conduttori David Parenzo e Giuseppe Cruciani: “Macché venerato, ogni anno muoiono e s’azzoppano un sacco di cavalli. Tra l’altro si feriscono anche le persone. Non sono in lutto, le contrade sanno benissimo che quello non è un posto adatto per far correre i cavalli. Avete rotto le balle, gli animali non sono degli oggetti”.

5 x 1000

Il cavallo viene anche benedetto prima…  “Sono degli idioti. Ma che cazzo te ne frega della benedizione, se poi il cavallo va a morire. Macché tragedia, un sacco di cretini sono stati rinviati a giudizio. Sapete quanti fantini sono stati rinviati a giudizio per maltrattamenti perché i cavalli sono dopati? E’ una cosa schifosa. Se facessero fare le analisi di tutti i cavalli, farebbero chiudere dopo cinque minuti. I contradaioli di Siena sono dei trogloditi, ho anche ricevuto una denuncia dal sindaco di Siena. Mi denunciassero ancora, non me ne frega un cazzo. Lucrano su questa cosa. Loro vogliono guadagnare i soldi sulla sofferenza animale. Mi hanno rotto le palle, basta”.

Come si fa a dire che sono dei trogloditi…  “Non me ne frega niente, sono dei trogloditi e cavernicoli. Hanno rotto le palle, va bene? Per quale motivo fanno il Palio? Per guadagnarci soldi. E’ uno spettacolo orribile. Fa schifo, basta. Ho detto delle falsità? Non ho detto falsità, ho detto la verità. Facessero qualcos’altro, invece di rompere le palle agli animali. Se si divertono tanto a fare questa gara tra le contrade e correre, perché si devono mettere in mezzo i cavalli? Piazza del Campo non è un luogo dove possono correre i cavalli. La pericolosità di quel luogo è sempre stata messa in evidenza”.

Perché non vai lì a protestare?: “Guarda che hanno paura, il sindaco di Siena ha paura. Ogni volta che si è fatta la manifestazione, ha tenuto gli animalisti lontano dalla città. Dovrei andare lì di persona? Ma voi non sapete quanto sono pericolosi e violenti i senesi. Se provi a dirgli qualcosa sul Palio, diventano pazzi. Sono veramente pericolosi”. La Corrida? “Sono sempre dalla parte del toro. E godo quando vince. Ma i vigliacchi lo uccidono lo stesso. Ma tu Cruciani sei ancora a favore della corrida, sei ancora a questi livelli? Perché non vai a vivere nelle caverne? Allora perché non torniamo a mettere i cristiani nel Colosseo con i leoni? Facciamo questo. Si divertivano così. La corrida è un orrore, una cosa retrograda, è veramente schifosa. Tra l’altro a questo punto io voglio il torero senza lo spadone, lì insieme al toro, senza armi. Voglio vedere che fa, voglio vedere chi vince”.

Fonte: La Zanzara.