Daniela Poggi chi è, età, altezza, peso, marito, figli, dove e quando è nata, malattia della madre, vita privata

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 19 Febbraio 2022 - 15:11
Daniela Poggi chi è, età, altezza, peso, marito, figli, dove e quando è nata, malattia della madre, vita privata

Daniela Poggi chi è, età, altezza, peso, marito, figli, dove e quando è nata, malattia della madre, vita privata (Foto Ansa)

Daniela Poggi chi è, età, altezza, peso, marito, figli, dove e quando è nata, malattia della madre, vita privata. Nota attrice, da anni sulla cresta dell’onda, andiamo a conoscere meglio la sua vita privata.

Dove e quando è nata, età, altezza, peso, la biografia di Daniela Poggi

Daniela Poggi è nata a Savona il 17 ottobre del 1954. Allo stato attuale ha dunque 67 anni di età. E’ alta 176 centimetri e il suo peso forma è stimato attorno ai 56 chilogrammi.

Debutta in teatro nel 1978 con Walter Chiari e si divide tra cinema, teatro e televisione. Nel 1989 Daniela Poggi conduce alla radio l’ultima edizione della trasmissione Varietà, varietà, accanto a Oreste Rizzini. Dal 2000 al 2004 ha anche condotto lo storico programma televisivo di Rai Tre, Chi l’ha visto? e nel 2005 il programma Una notte con Zeus in onda sempre su Rai 3 in seconda serata.

Nel 2000 ha interpretato il ruolo di Maria Madre di Gesù nella fiction San Paolo e nel 2010 quello del magistrato Flavia Conti nella serie Io e mio figlio – Nuove storie per il commissario Vivaldi. Inoltre nel 1977 Daniela Poggi ha partecipato al Festival di Sanremo come ballerina durante l’esibizione dei Matia Bazar, con il gruppo di ballo chiamato ironicamente Bazarettes. 

Marito, figli, la vita privata di Daniela Poggi

Per quanto riguarda la vita privata di Daniela Poggi, si conosce davvero poco, anzi quasi nulla. Sappiamo che è stata sposata per 5 anni ma non si sa nulla sul marito. Così come non si conoscono le cause che abbiano portato allla loro separazione. Sappiamo però che ha adottato una bambina peruviana.

Questo perché fuori dal lavoro e dal mondo dello spettacolo e della televisione Daniela Poggi è sempre stata molto riservata. In passato l’attrice è stata legata a Walter Chiari di cui ha un ricordo bellissimo. “Era mitico, un’enciclopedia di conoscenza, generoso, signore e dolcissimo”, ha raccontato durante un’intervista.

Per quanto riguarda i figli, Daniela Poggi a proposito di una sua adozione ha dichiarato: “La mia è stata un’adozione del cuore, non ho figli di pancia, ma per me lei è mia figlia e io sono la sua mamma – ha raccontato in un’intervista ad Avanti -. È meravigliosa, vive in Italia, a Roma. Anche se lei ha la sua famiglia, io l’ho accompagnata in tutte le sue scelte, nella sua vita di bambina, di adolescente, studentessa universitaria quasi laureanda, l’ho seguita in tutto e per tutto. Parliamo spesso, affrontiamo anche il tema dell’occupazione, di questa Italia, delle difficoltà per entrare a lavorare , sappiamo bene che ogni volta è come se ci fosse la necessità di un lasciapassare, di una telefonata da parte di qualcuno verso il grande capo”.

Dove vive Daniela Poggi?

Daniela Poggi abita a Roma proprio con la giovane di 24 anni che lei ha adottato e che segue in prima persona. Nel maggio 2001 è stata nominata ambasciatrice dell’UNICEF e come tale ha partecipato ad alcune missioni per aiutare i bambini in Africa. Poi nel corso della sua carriera ha diretto anche due cortometraggi: Viaggio d’amore (1995) e Non si paga social theatre (2007). Dal 2013 al 2015 è stata assessore alle politiche culturali e giovanili, pari opportunità e diritti degli animali del comune di Fiumicino a Roma.

La malattia della madre di Daniela Poggi

Anni fa, la mamma di Daniela Poggi si è ammalata di Alzheimer. E’ stato lei stessa a raccontarlo: “L’incontro con la malattia che mi ha costretto ad accogliere una realtà violenta, ma facendolo con amore. Per lei io ero una mamma, una signora, una sconosciuta. C’è una destabilizzazione, perché ti chiedi come fai a essere la madre di una donna di 90 anni. Anche andare a scoprire un corpo, quelle nudità, quelle intimità, diventa molto complicato”.