Daniela Santanchè contro Vladimir Luxuria: “Fa propaganda transgender”. Interviene Eva Henger: “Aggiornasse il cervello”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 gennaio 2019 10:35 | Ultimo aggiornamento: 24 gennaio 2019 10:35
santanchè luxuria trans

Daniela Santanchè contro Vladimir Luxuria: “Fa propaganda transgender”. Interviene Eva Henger: “Aggiornasse il cervello”

ROMA – Tra Daniela Santanchè e Vladimir Luxuria spunta Eva Henger. Al centro dello scontro, la puntata di Alla Lavagna in cui Luxuria ha parlato di trans ai bambini, su Rai3. “Chiediamo conto di quest’indecente propaganda transgender davanti a una classe di bambini”, scrive la Santanchè, “senza contraddittorio e in fascia protetta. L’uso ideologico del servizio pubblico non si ferma nemmeno davanti ai minori, è inaccettabile!”.

Luxuria replica: “Non sono andata in onda in fascia protetta ma alle 23. Questa è la dimostrazione che lei la puntata non l’ha nemmeno guardata ma solo criticata. La guardi e poi parli…”. A quel punto, su Instagram, interviene Eva Henger: “Ma anche se fascia protetta… conoscendo Luxuria, la sua educazione e intelligenza non può urtare nessuno. Piuttosto questa donna (Santa che?) dovrebbe fare un aggiornamento del suo server cerebrale!!!”.

Poche ore dopo la Luxuria ha voluto rispondere alla Santanchè durante una intervista a Un giorno da Pecora: “Le polemiche sulla mia partecipazione alla trasmissione “Alla Lavagna”, su Rai Tre? Mi hanno fatto rabbia, perché si tratta proprio di pregiudizio e di persone che, in realtà, non hanno visto la puntata, ma che, per il semplice fatto che io sia una trans che parla coi bambini, hanno visto questa cosa come un qualcosa di negativo”. Continua: “La settimana prossima, nella stessa trasmissione, ci sarà Daniela Santanché, anche lei, peraltro, indignata per la mia partecipazione. Non capisco perché una come Daniela Santanchè possa andare a parlare in una classe di bambini e una come me non può farlo. Perché Salvini ha potuto partecipare parlando di sovranismo e non posso farlo io parlando di bullismo? Dov’è il problema? Pensano per caso che, se una trans parla coi bambini, questi ultimi diventano trans?”.