Daniele Bossari racconta la depressione: “Quella notte volevo morire”

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 dicembre 2017 12:32 | Ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2017 12:33
Daniele-Bossari-notte-più-brutta

Daniele Bossari racconta la depressione: “Quella notte volevo morire”

ROMA – “Ero davanti allo specchio ma non vedevo la mia immagine riflessa”. Così Daniele Bossari torna a parlare della sua depressione, la bestia nera che solo sei mesi fa lo stava trascinando giù nel baratro. In un’intervista al settimanale Chi il trionfatore del Grande Fratello Vip ha raccontato quella che definisce come la “notte più brutta della sua vita”, la notte in cui avrebbe accettato anche di morire.

Davanti a quello specchio, ricorda Bossari, “muovevo la mano, cercavo la bottiglietta di whisky. Bevevo un goccio. Poi stringevo il cuscino. Spegnevo gli occhi. Viaggiavo con la testa. Ed ecco che tutto tornava normale in quell’atrio di casa. Da solo. Lontano da Filippa, lontano da mia figlia Stella, sempre più lontano dalla vita che se fosse finita quella sera, se mi fossi spento… Lo avrei accettato. Forse lo stavo cercando il fine vita. Era la sera in cui sono affondato”.

All’epoca il conduttore era assalito da un profondo sconforto: i problemi professionali, lo scarso amore per sé stesso, gli amici sempre più lontani. Così è scivolato in un vortice di autodistruzione. Vedeva tutto nero: “Tutto ha iniziato a girare al contrario. Il telefono che non squilla più, il lavoro che manca, tu che passi tra la gente e nessuno ti dedica un ciao amichevole, gli amici che non erano amici. Ho conosciuto il successo da giovanissimo, ho sentito di avere il mondo in mano, ma non avevo fatto i conti con la vita. Proprio quando sei in alto, ti arriva la stecca sulle gambe, che però non ti spezza e non ti piega subito, ma piano, piano. Fino a quando, poi, hai due possibilità: vivi o muori”.

Per fortuna però Bossari ha intravisto la luce e dopo la caduta è incominciata la sua redenzione culminata proprio con l’ingresso nella casa del Gf Vip: “Il Grande Fratello è stato una terapia molto più ampia di una conversione – spiega – Nei ricordi ho ritrovato me stesso, Filippa, la voglia di amarci come due ragazzini, di desiderarci, di sposarla, di fare un figlio, di dare un fratellino a Stella”.

Così l’affetto ritrovato del pubblico gli ha dato linfa vitale per tornare a sorridere e guardare al futuro. Ora pensa a coronare il suo sogno d’amore con Filippa Lagerback, dopo 16 anni e presto la coppia potrebbe annunciare anche l’arrivo di un altro bebè.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other