Diletta Leotta: “Instagram? Alcuni commenti sono orrendi, altri ridicoli…”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 7 aprile 2019 17:19 | Ultimo aggiornamento: 7 aprile 2019 17:20
Diletta Leotta: "Instagram? Alcuni commenti sono orrendi, altri ridicoli..."

Diletta Leotta: “Instagram? Alcuni commenti sono orrendi, altri ridicoli…”. In questa foto Ansa, la Leotta era ospite al festival di Sanremo

MILANO – Diletta Leotta, nel corso di una lunga intervista rilasciata in esclusiva a Vanity Fair, parla della sua passione per il mondo del calcio, che poi è diventata un lavoro prima a Sky Sport e poi a Dazn, e del suo rapporto con Instagram dove è una autentica icona social. “Da bambina, con mia sorella, mio fratello e mio padre, nella mia Catania. La partita più bella? Palermo-Catania, 0 a 4, con gol da centrocampo di Mascara. Indimenticabile. I calciatori preferiti di allora? Io e mia sorella avevamo i santini di Totti e Del Piero. Era il Mondiale del 2006 e loro erano i nostri eroi”.

Diletta Leotta: “Instagram non va preso troppo sul serio. Soprattutto i commenti orrendi…”.

La Leotta approfondisce il suo rapporto con Instagram e con gli altri social network. Ecco le sue dichiarazioni a Vanity Fair: “Quanto uso i social? Tanto, forse troppo. Ho attivato un app che avvisa quando si raggiungono i 33 minuti di utilizzo di Instagram e blocca il social. Il primo giorno, me l’ha bloccato che non erano neanche le 9 del mattino… (ride) Ho eliminato l’app e risbloccato Instagram”.

Chiudendo il discorso social network, la Leotta spiega a Vanity Fair quali sono le sue reazioni quando legge commenti orrendi o ridicoli su Instagram: “Cosa faccio quando ricevo commenti poco gradevoli su Instagram? Non capisco chi attribuisce tutta questa importanza ai social. Per me sono uno svago, un mezzo per vivere un momento di leggerezza. Al massimo comunico quello che ho mangiato a colazione, non affronto discussioni sui massimi sistemi”.

“Instagram non va preso troppo seriamente e non è un parametro per capire il valore di una persona. Commenti? Li leggo, e sono migliorati. Alcuni sono orrendi – io stessa ho bloccato alcuni follower – molti altri ridicoli. Non vedo motivi per cui inca..armi o rovinarmi una giornata. Mi occupo di calcio, ho un pubblico in maggioranza maschile, trovo normale che facciano riferimenti di questo tipo e non vi darei troppa importanza. Insomma, take it easy”.
fonte: Vanity Fair.