Totti da Diletta Leotta: “Tornare alla Roma? Mai dire mai ma da dirigente ero ingombrante”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Gennaio 2020 19:52 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2020 10:09
Diletta Leotta da Totti: "Tornare alla Roma? Mai dire mai ma da dirigente ero ingombrante"

Diletta Leotta in una delle tante foto caricate su Instagram

ROMA – Francesco Totti è stato intervistato da Diletta Leotta per il programma “Linea Diletta” in diretta streaming su Dazn. Per intervistarlo, Diletta Leotta è andata a trovarlo nel centro sportivo della sua scuola calcio. L’ex capitano della Roma ha parlato del suo passato in giallorosso e del suo futuro nel mondo del calcio. Le dichiarazioni rilasciate da Francesco Totti ai microfoni di Diletta Leotta per Dazn sono riportate dal Corriere dello Sport.

“Non mi hanno fatto fare il dirigente della Roma perché ero ingombrante. Da calciatore ero più espansivo, ero più me stesso; da dirigente devi essere più pacato, stare attento a quello che dici, a contro chi dici… le parole sono fondamentali. Per me la Roma è sempre stata una passione. Quando c’è, il giocatore ha già tutto.

Quando lo fai con determinazione, voglia e spensieratezza lo fai con tranquillità e spavalderia. Alla fine ti riescono cose che non ti verrebbero mai. La fine è arrivata in maniera inaspettata ma è stata giusta. Ora l’ho metabolizzata. Nei primi due anni ho avuto difficoltà a farlo perché non è stata una scelta mia.

La gente ti identifica per quello che hai fatto nel rettangolo di gioco, per il personaggio. Sono sempre stato un ragazzo semplice, uno di quelli che invece di darti la mano, ti porge il braccio intero.

Il sogno che mi piacerebbe continuare è far crescere i giovani. Cercarli in Italia o all’estero. Trovarli al giorno d’oggi, che ragionano, non è facile. Oggi si pensa più al guadagno che alla propria squadra del cuore, c’è più marketing”.