Domenica In, Amadeus e il periodo buio: “Quando non ti chiama più nessuno…”

di alberto francavilla
Pubblicato il 15 Settembre 2019 15:18 | Ultimo aggiornamento: 15 Settembre 2019 15:18
Domenica In, Amadeus racconta il suo periodo buio: "Quando non ti chiama più nessuno..."

Amadeus a Domenica In

ROMA – Amadeus è stato ospite di Mara Venier a Domenica In. Il conduttore ha cominciato dai ricordi meno piacevoli: “Il periodo difficile è durato qualche anno. All’epoca non avrei mai immaginato di fare Sanremo dieci anni dopo. Ero consapevole di aver sbagliato delle scelte. In quel caso non avevo neanche ascoltato i consigli di Giovanna (la moglie). Sono momenti in cui capisci che il telefono non squilla più e che non andresti neanche a presentare la sagra della salsiccia. E ti accorgi che tutto è finito, poi ricordi che hai una famiglia. Sono ripartito da zero facendo i provini, proponendomi. Tornare a scalare la seconda vetta non ha prezzo”. 

Amadeus e il Festival di Sanremo 2020.

Infatti ora Amadeus ricomincia dal Festival di Sanremo, che condurrà nel 2020: “Ho in mente personaggi molto forti che spero di portare in gara”.

Amadeus si lascia sfuggire alcune anticipazioni: nella terza serata ci saranno ancora 20 cantanti in gara, quindi nelle prime due serate non sono previste eliminazioni. E quella sera i cantanti potranno quindi “scegliere la canzone che vogliono, reinterpretare come vogliono e con chi vogliono”.

Amadeus a Domenica In parla di Fiorello.

Fiorello sarà uno dei nomi di punta del prossimo Sanremo: “Rosario è mio fratello. Lui mi ha chiamato e mi ha chiesto se ero in ansia. “Io lo sono” mi disse. “Tu lascia la porta aperta, io vado e vengo”. Lui può fare quello che vuole, entrare quando vuole, fare quel che vuole e lo sa”.

A Sanremo anche ospiti internazionali.

Amadeus annuncia il ritorno degli ospiti stranieri: “Si deve tornare al grande show perché te lo impone questa edizione, questi 70 anni”. (Fonte Domenica In).