Domenica In, Antonella Clerici: “John Travolta? Con me non ha voluto ballare perché…”

di Gianluca Pace
Pubblicato il 4 marzo 2019 9:43 | Ultimo aggiornamento: 4 marzo 2019 9:43
Domenica In, Antonella Clerici: "John Travolta? Con me non ha voluto ballare perché..."

Domenica In, Antonella Clerici: “John Travolta? Con me non ha voluto ballare perché…”

ROMA – Intervistata da Mara Venier, ospite di “Domenica In”, Antonella Clerici racconta che John Travolta non ha voluto ballare con lei a “Sanremo Young”: 

“John Travolta – spiega – aveva chiesto espressamente di non ballare, l’ha fatto mettere per iscritto. Ha dato la disponibilità a restare tutta la puntata, ma non voleva ballare. E io per rispetto non l’ho coinvolto, ho rispettato il suo volere, forse ho sbagliato, ma come una scema non l’ho fatto. Ho pensato che poteva storcersi e andare via”.

Poi la Clerici racconta di essersi trasferita in campagna:

“Mi sono trasferita ad Arquata Scrivia, al confine tra il Piemonte e la Liguria, che è una specie di parco naturale con i cavalli, le pecore, le galline, molto bucolico. Sto benissimo perché quando voglio il caos vengo a Roma e quando devo scrivere, leggere, rilassarmi sto lì. Quando venne quella forte nevicata, andò via la luce, ma pensai che privilegio perché era un paesaggio da fiaba. Sono contenta anche per Maelle perché è dedita alla natura e lì è felice. Ha modificato il carattere, è meno nervosa. Lei è come me, le piacciono le cose semplici”.

“Quando mi sposo? Eh manca ancora un po’. Non è vero che io e Vittorio (Vittorio Garrone, ndr) ci sposiamo, abbiamo fatto tutto veloce, ci siamo conosciuti e dopo due anni siamo andati a vivere insieme, ho cambiato tutta la mia vita, sposarsi anche no. Non lo reputo così importante, non mi interessa la fede al dito, magari invecchiando…Incontrarsi da grandi ha i suoi pro e i suoi contro. Io vedo solo pro. L’amore significa non soffrire, non essere sottoposti a vessazione, diciamolo alle donne”. 

E Sanremo Young? “Mi piace molto l’idea di coltivare i nostri talenti, di dedicarmi ai ragazzi, mi piace riconoscere il talento nella gioventù – spiega – Mia figlia? No, non ha talenti in senso artistico, credo che farà la veterinaria, è intelligente e la vedo cittadina del mondo. Sarà dura lasciarla andare. Credo però che Sanremo Young debba essere supportato da un daytime perché alcuni ragazzi meritevoli si perdono troppo velocemente, ti sfuggono e andrebbero conosciuti un po’ di più. Da 20 sono rimasti 6, le puntate sono poche”.

“Prova del Cuoco? No, non è vero che tornerò. Mi apparterrà per sempre, un po’ come per te Domenica In. Sono programmi che hai vestito su di te e la tua immagine sarà sempre legata a quello. Però no, io ho fatto una scelta di vita e non sono una quaquaraqua, non faccio melina, ho preso una decisione, ci ho messo tanto, ma una volta presa non torno indietro. Non tornerò alla Prova del Cuoco nei prossimi anni, poi vedremo. Adesso c’è Elisa e non è giusto che lei si senta sempre il mio fiato sul collo”.

Fonte: Domenica In.