Domenica In, Luciana Littizzetto a Mara Venier: “Pippo Baudo mi ha baciato veramente…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Giugno 2020 17:34 | Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2020 18:38
Luciana Littizzetto a Domenica In: Quella volta che bacia Pippo Baudo

Luciana Littizzetto a Domenica In: Quella volta che bacia Pippo Baudo (Frame da Rai)

ROMA  – Luciana Littizzetto ospite di Mara Venier a Domenica In racconta la sua vita privata e la sua carriera.

La comica di Che tempo che fa parla delle sue fratture, del ritorno in tv, della pandemia e anche del bacio con Pippo Baudo a Sanremo.

“Poca lingua, ho sentito un’angoscia pazzesca, non mi funzionava più il microfono e non sapevo come farlo”, racconta.

“Gli ho detto fallo nel tuo microfono e lui mi ha baciato veramente, ma a stampo”, ride.

La Littizzetto racconta la sua scelta di vivere a Torino, una “città relativamente piccola, mi piace la quotidianità, i legami e stare con la mia famiglia”.

A Milano, invece, si reca per lavoro: “Vado a Milano per Che tempo che fa di Fazio, ma prima vado a mangiare da mia mamma”.

Ogni domenica, rivela a Mara Venier, “fa dei pranzi di nozze e io ti vedo sempre e vedo tutte le cazzate che fai e mi dico ‘non sono la sola ad essere deficiente'”.

La Littizzetto parla anche della sua passione per la cucina: “Mia nonna aveva un trattoria che si chiamava la Mora”.

E spiega: “Io cucino, faccio le robe normali, la cucina trafelata anche se nella nostra famiglia c’è sempre stata la tradizione della cucina”.

La comica spiega di essere rimasta a casa per diversi mesi per una frattura alla rotula.

“Ho continuato a lavorare, ad andare in onda e devo dire che mi ha aiutato molto”, dice Luciana.

“Anche se può sempre andare peggio infatti dopo è arrivata la pandemia, la frattura di 4 mesi più la pandemia a voler immaginare un peggio ce ne va!”, scherza.

Luciana Littizzetto: “Volevo fare l’attrice ma…”

Luciana Littizzetto rivela anche che da bambina voleva fare l’attrice: “Non avevo possibilità di farlo, i miei mi hanno inviato a studiare musica e ho fatto il Conservatorio”.

E aggiunge: “Ho cominciato a insegnare e con i soldi mi sono pagata le lezioni, è stata una cosa lunghissima perché non avevo doti estetiche di nessun genere”.

Dice: “Dovevo far ridere e far ridere per una donna è sempre difficile”. (Fonte: Rai)

In questo articolo parliamo anche di: