Domenica In, Manuel Bortuzzo: “Ecco cosa ho detto alla mia ragazza dopo che mi hanno sparato”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Maggio 2019 9:06 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2019 9:06
Domenica In, Manuel Bortuzzo: "Ecco cosa ho detto alla mia ragazza dopo che mi hanno sparato"

Domenica In, Manuel Bortuzzo: “Ecco cosa ho detto alla mia ragazza dopo che mi hanno sparato”

ROMA – A “Domenica In” Mara Venier ha intervistato Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore ferito a colpi di pistola lo scorso febbraio nel quartiere Axa a Roma.

“Stavamo andando ad una festa – spiega Bortuzzo – e dopo il compleanno abbiamo deciso di andarci a prendere una cosa da bere. Il primo bar era chiuso e abbiamo deciso di andare a piazza Eschilo in un pub. Nell’andare lì successo quello che è successo, quando stavo facendo le scale per scendere ci hanno avvisato che stava succedendo una rissa. Neppure il tempo di andare dall’altra parte della strada che è arrivato questo motorino, mi sono venuti dietro sul marciapiedi e ho visto una persona che mi ha puntato una pistola. E’ successo tutto in pochi secondi”.

“Ero convinto – continua – di esser rimasto in piedi toccandomi le gambe, poi ho rivisto il video. Sono caduto immediatamente come un pero”.

“Quando mi hanno sparato – racconta – sono rimasto cosciente circa un minuto. Ed era talmente assurdo che nemmeno io credevo a ciò che mi era successo. Così mi sono detto: ‘Devo dire a Martina che la amo‘. Gliel’ho detto tre, quattro volte”.

“Il sogno più grande – spiega ancora – è quello di tornare a camminare, ci sto lavorando e non mollo. So solo io quello che sento e quello che provo. Se me la sento dentro posso farcela. Ci vorrà il tempo che ci vuole”.

“Gli aggressori? Non ricordo i loro nomi e nemmeno mi interessano. Non ho ricevuto scuse ma non le voglio, non mi cambiano nulla”. Fonte: Domenica In.