Massimo Boldi si avvicina troppo a Mara Venier senza mascherina: rimproverato in diretta a Domenica In

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Dicembre 2020 12:14 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2020 12:14
massimo boldi da mara venier

Domenica In, Massimo Boldi si avvicina troppo a Mara Venier senza mascherina: rimproverato in diretta

Massimo Boldi rimproverato in diretta da Mara Venier. È successo nell’ultima puntata di Domenica In andata in onda domenica 6 dicembre: Boldi è senza mascherina e si avvicina troppo alla conduttrice.

L’attore comico è ospite del contenitore domenicale di Rai 1 assieme all’amico e collega Christian De Sica per presentare il loro nuovo cinpanettone, “In vacanza su Marte”.

Appena entrato in studio, Massimo Boldi si avvicina troppo a Mara Venier.

Mara Venier a Massimo Boldi: “Fermati non hai la mascherina” 

Boldi vuole fare un gesto istintivo che però, in tempi Covid, non si può fare. L’attore vuole salutare la conduttrice che però lo blocca subto ricordandogli di rispettare le misure di sicurezza anti-Covid: “Fermati, che non hai la mascherina” gli ha detto la conduttrice rimproverandolo in diretta.

A questo punto Boldi è tornato al suo posto e la padrona di casa ha cminciato la sua doppia intervista con un bell’omaggio ad entrambi gli attori.

Boldi e De Sica cantano in diretta

Boldi e De Sica si sono messi a cantare. Anche in questo caso “Cipollino” si è avvicinato troppo alla Venier: questa volta a richiamarlo è stato il collega Christian De Sica. 

Boldi da scettico a testimonial della Regione Lombardia

A partire dallo scorso novembre, Massimo Boldi è diventato testimonial della nuova campagna della Regione Lombardia. L’attore d’altronde è originario di Luino in provincia di Varese. E’ stato scelto per pubblicizzare il recente stanziamento di 167 milioni di euro destinato alle categorie escluse dal “Decreto Ristori” del Governo.

La scelta di Boldi testimonial ha creato non poche polemiche: l’estate scorsa infatti, Boldi aveva manifestato diverse volte parecchie perplessità sull’emergenza coronavirus, ricevendo una pioggia di critiche.

I potenti del pianeta vogliono terrorizzarci, ci mettono le mascherine per tapparci la bocca, aveva in sostanza scritto l’attore. Che a settembre aveva precisato: “Non sono negazionista, sono scettico” (fonte: Repubblica, Il Messaggero, RaiPlay).