Enrico Mentana blasta il grillino Ricciardi. Poi a sorpresa lo ospita al TgLa7

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Maggio 2020 8:47 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2020 8:47
Enrico Mentana blasta il grillino Ricciardi. Poi a sorpresa lo ospita al TgLa7

Enrico Mentana blasta il grillino Ricciardi. Poi a sorpresa lo ospita al TgLa7

ROMA – “Un intervento squallido e vergognoso”. Così Enrico Mentana non ha esitato a definire l’intervento di Riccardo Ricciardi, deputato e vicepresidente del gruppo M5s alla Camera, che aveva osato criticare il modello Lombardia scatenando la protesta furiosa della Lega.

Ma dopo aver blastato il grillino, con altrettante roventi polemiche sui social, il direttore del TgLa7 ha pensato bene di invitarlo in redazione. 

Nel post Mentana criticava duramente gli strali che Ricciardi aveva mandato alla sanità lombarda. “A nome di tanti che non voterebbero mai Lega, né hanno mai votato per Berlusconi o Formigoni – ha scritto Mentana –  vorrei dire all’onorevole Ricciardi che mai avevo ascoltato in un’aula parlamentare un intervento così squallido e vergognoso, che per colpire i suoi avversari identifica una regione martire con chi la amministra e bolla entrambi, arbitrariamente e con aperta soddisfazione, per il numero di morti”.

La conclusione, poi rimossa, è spietata: “Se non fosse un eletto le direi che è un coglione, ma temo di essere querelato, dagli incolpevoli testicoli”.

Poi il giornalista è tornato sui suoi passi: “Qui avevo scritto un giudizio molto duro sull’onorevole Ricciardi – ha scritto – Lo cancello non per chissà quale timore, ma perché ho deciso di andargli a parlare di persona”.

E in effetti, più tardi, ecco il selfie della pace che li ritrae entrambi sorridenti: “Sono andato a parlare direttamente con l’onorevole Ricciardi, e a spiegargli più puntualmente i motivi del mio giudizio così gravemente critico”.

Quindi l’apparizione a sorpresa del grillino al TgLa7: “Lei è un gradito ospite qui, anche se oggi abbiamo avuto idee diverse”, gli dice.

Ma non può fare a meno di rincarare la dose: “Lei ha voluto fare l’intervento per distruggere un possibile dialogo tra opposizioni e maggioranza?”, gli domanda. Per Dagospia dietro all’ospitata serale si celerebbe il timore di una querela. (Fonti: TgLa7, Dagospia).