Enrico Ruggeri sul Covid: “Non sono negazionista ma vorrei avere più dettagli…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Agosto 2020 14:50 | Ultimo aggiornamento: 29 Agosto 2020 14:50
Enrico Ruggeri sul Covid

Enrico Ruggeri sul Covid: “Non sono negazionista ma vorrei sapere più dettagli…” (foto ANSA)

Enrico Ruggeri non nega il Covid ma è convinto che qualcuno ci guadagni dalla pandemia: “Sei morti? Fateci sapere di più su di loro”.

Enrico Ruggeri ha esternato pareri in merito alla pandemia e al lockdown, ribaditi anche nella sua ultima intervista a Libero Quotidiano: “C’è sempre qualcuno che ci guadagna e che ci rimette. Ricordo i racconti dei miei nonni sulla guerra: il conflitto ha portato tanta miseria ma ha anche arricchito molte persone grazie alla borsa nera”.

E aggiunge: “Non sono un negazionista, ma se oggi ci sono state sei vittime, vorrei sapere chi sono e la loro storia clinica. Lo stesso per i contagiati: quanti di loro stanno male?”.

Secondo il cantante continua a mancare, un’informazione corretta: “Ricordo ancora quando si è gridato al morto 34enne per poi scoprire che il ragazzo era in coma da anni”.

Sull’abbronzatura di Di Maio dice: “Direi che la tintarella è l’ultimo dei suoi problemi”.

Sulla crisi del mondo musicale, Ruggeri ha una sua opinione: “Il settore è già stato ridisegnato, si è deciso di regalare la musica escludendo gli artisti dalla torta economica, e da qui non si torna più indietro”.

Il 63enne artista milanese ne ha anche per i talent: “Fanno andare avanti chi canta bene ma non è detto che con questa scelta avrai ottimi progetti”. (fonte LIBERO QUOTIDIANO)