Enzo Iacchetti: “Vi racconto la malattia di mio figlio”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Novembre 2015 10:52 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2015 10:52
Enzo e Martino Iacchetti

Enzo e Martino Iacchetti

ROMA – Ospite di Silvia Toffanin nel salotto di Verissimo, Enzo Iacchetti ha raccontato della malattia del figlio, Martino, e degli anni trascorsi in giro per il mondo a cercare un medico che riuscisse a curarlo, sottolineando come anche il ragazzo abbia sempre avuto un approccio “giusto” nei confronti della malattia. Enzo Iacchetti ha mantenuto il riserbo su quale malattia abbia avuto il figlio, ma condividere questa esperienza lo ha messo nelle condizioni di raccontarsi a tutto tondo.

Racconta Enzo Iacchetti: “Non abbiamo mai esorcizzato, poi è venuta voglia di raccontarlo. E’ una cosa che non dimentichiamo. Mio figlio è stato fortunato a posteriori, ma ha passato un’adolescenza bruttissima, perché dai 16 ai 22 anni ha girato tutti i medici del mondo. Poi abbiamo trovato il grande che ha risolto il suo problema. Ti rendi conto, da persona della televisione, che sei più fortunato del poveraccio che vive nella baraccopoli dopo un terremoto, per esempio. Lui è diventato molto presto grande, con i suoi compagni non poteva neanche bersi una birra e fare un tuffo in acqua. Ha passato degli anni difficilissimi ed è stato molto bravo, rideva sempre. Non ha mai pensato di stare in un grande pericolo, anche se ha sempre voluto sapere quello che gli stava succedendo”.

Anche Martino ha sempre mostrato un giusto approccio nei confronti della malattia. “Passavo i pomeriggi a leggere i suoi copioni e le sue battute – svela il ragazzo – ma essenzialmente lui non è un comico, semmai è un malinconico, dentro”. Quindi Martino rivela al pubblico di Verissimo: “È tutt’altro che una persona sempre allegra”.