L’Eredità, top ten delle risposte ignoranti: Monte Bianco in Sardegna, le brigate russe…

di Alessandro Camilli
Pubblicato il 13 Novembre 2019 11:17 | Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2019 11:17
flavio insinna l'eredità

Flavio Insinna, il conduttore de L’Eredità

ROMA – In principio furono Mike e la signora Longari, poi vennero tutti gli altri, sino all’Eredità, quiz candidato al titolo mondiale di gaffe e sciocchezze pronunciate. Non dal conduttore, in questo caso innocente, ma dai concorrenti colti da ansia o stress, o forse semplicemente ignoranti. Lo stato più grande d’Europa? Ma l’America naturalmente. Hitler? Cancelliere coevo di Helmut Kohl, senza dubbio.

Il bestiario delle risposte sbagliate, sbagliatissime e apparentemente incredibili messe in fila dai concorrenti dei quiz è lunga, lunghissima. Tanto da essere quasi affascinante e senza dubbio esilarante. Una breve classifica.

Al decimo posto la domanda a tema politica, tema in cui, è noto, gli italiani non dimostrano grande passione e spesso si presentano impreparati. Chi è il nostro attuale presidente del Consiglio? Questa la ficcante domanda proposta ad un’ormai vecchia edizione dell’Eredità. Risposta: Sergio Mattarella.

Dalla politica alla storia il passo è breve ed è qui, nella materia protagonista di polemiche legate al suo spazio all’interno dell’esame di maturità, che troviamo la nona, l’ottava e la settima posizione. Guidarono la rivoluzione russa? Altro insidioso quesito dell’Eredità. Ma ovviamente Le brigate rosse. Il concorrente, forse, avrebbe voluto dire ‘russe’, ma avrebbe comunque preso un 4 anche alle medie.

E poi Adolf Hitler e la Germania Nazista. Il furher fu eletto cancelliere negli anni ’80, anzi nel 1979 per essere precisi. In questo caso sempre la nostra Eredità forniva ben 4 opzioni di risposta per la data dell’elezione di Hitler: 1933, 1948, 1964 e, appunto, 1979. Ora sapendo, o supponendo che si sappia, che la II guerra mondiale è finita nel 1945, la soluzione dovrebbe essere semplice anche per chi non ricorda l’anno esatto, essendo 3 delle opzioni successive alla fine della guerra scatenata, appunto, dalla Germania di Hitler.

Ma l’errore è nostro, di chi suppone. La prima risposta è stata infatti 1979, 1933 (quella corretta, val la pena sottolinearlo) l’ultima scelta. D’altra parte non poteva che essere così e la risposta è in perfetta linea con quanto si è scoperto ai ‘I Fantastici quattro’ dove gli albori della seconda guerra mondiale sono stati collocati nel 1969. Scatenati probabilmente dai movimenti del ’68…

Continuando a salire la classifica, prima della prossima materia, la geografia, che meriterebbe un capitolo a sé, al sesto posto una domanda a sorpresa che potremmo definire d’attualità: Di cosa sono fatti i tradizionali zoccoli olandesi? Di peli di mucca. Applausi. Scena andata in onda anche questa all’Eredità.

Ed eccoci alla geografia, questa sconosciuta che ci porta dal quinto al secondo posto. Al quinto la già citata America, il più grande stato d’Europa e, al quarto, il mare di Perugia. Esatto, il mare di Perugia città dell’Umbria nota per le sue spiagge in quanto è bagnata da… nulla. Lo scorso anno il mare di Perugia è stato premiato con la Bandiera blu? Vero! Però c’è da dire che era una domanda trabocchetto.

Sul gradino più basso del podio una domanda che coniuga la geografia e la storia, i due spauracchi dei concorrenti dei quiz: In quale città si trova il Muro del Pianto? Suspence… A Berlino… E come dare torto a questo malcapitato, in fondo a Berlino un muro c’era e sono anche 30 anni che ormai non c’è più, vatti a ricordare come si chiamava.

Secondo posto, argento meritato non per la sciocchezza detta ma perché il concorrente in questo caso, su questo già drammaticamente banale quesito aveva due, e ripeto solo 2 opzioni di risposta: Valle d’Aosta e Sardegna. La domanda era Dove si trova il monte Bianco? Narrano che alcuni insegnati di geografia abbiano dato le dimissioni e cambiato lavoro dopo aver sentito dire Sardegna!

Infine la saggezza popolare e i modi di dire che tutti, davvero tutti, conosciamo: L’erba del vicino è sempre…? Più buona. E questo forse spiega alcune di queste risposte. Sipario.