Ezio Greggio riceve una critica su Facebook e risponde: “Sembri una rolata di vitello”

di Alessandro Avico
Pubblicato il 20 Ottobre 2020 12:57 | Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2020 12:57
Ezio Greggio riceve una critica su Facebook e risponde: "Sembri una rolata di vitello"

Ezio Greggio riceve una critica su Facebook e risponde: “Sembri una rolata di vitello” (Foto Ansa)

Su Facebook un commentatore ha criticato Ezio Greggio, ma l’attore comico e presentatore non l’ha presa bene e così ha risposto a tono.

Scontro social tra Ezio Greggio e un commentatore. Si parla del film tanto discusso “Lockdown all’italiana”. Un film che ha fatto discutere sin dalla sua uscita in sala il 15 ottobre per la leggerezza con cui si tratta un tema così drammatico come il coronavirus.

Così un utente ha risposto a Ezio Greggio, tra i protagonisti della pellicola: “Ma chi ti ha fatto i complimenti? Gli amici del tuo mondo fantastico? Sei cotto Ezio… non fai più ridere da 30 anni, incastrato in un ruolo dal quale non puoi più uscire perché semplicemente non sai fare altro”.

Ezio Greggio non l’ha presa per niente bene e ha risposto: “A giudicare dalla tua foto profilo in cui sembri una rolata di vitello, sei tu che sembri cotto. Ciao fake, chiuso in un fornello: fatti mettere ancora un po’ di margarina perché la tua pelle sembra quella di un tacchino spiumato”.

Vanzina, Lockdown all’italiana. Su Twitter: “Fatevi schifo”

“In effetti non bastavano più di 35 mila morti”, “E niente, fatevi schifo”, i commenti condannano il regista senza appello. In effetti, sarebbe il primo film con una regia firmata Enrico Vanzina, re indiscusso con il fratello Carlo, morto un paio di anni fa, della commedia italiana moderna, cinepanettoni et similia.

I più indignati, e anche più moralisti, hanno postato foto di medici e infermieri, sottolineando una differenza di stile quasi antropologica. Poco visibile tuttavia quando si leggeva a settembre: “35.645 morti ufficiali. Vi si devono mangiare i cani”. (Fonte Facebook).