Fabrizio Corona blocca il programma di Gabriele Parpiglia. Ma il post di diffida sparisce

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Novembre 2019 11:29 | Ultimo aggiornamento: 6 Novembre 2019 11:29
Fabrizio Corona blocca il programma di Gabriele Parpiglia. Ma il post di diffida sparisce

Fabrizio Corona (foto ANSA)

ROMA – Fabrizio Corona aveva in un primo momento diffidato Discovery per il programma di Real Time “Seconda Vita” condotto da Gabriele Parpiglia e prodotto da Giuseppe Carriere. Motivo del contendere una puntata a lui dedicata. Ma il post uscito sulla pagina ufficiale Instagram di Corona è poi stato rimosso.

Questo era il testo del post: “Atena s.r.I., diffida il giornalista Gabriele Parpiglia, il produttore Giuseppe Carriere, la Roma Press, la Match Picture Italia s.r.I., Discovery Italia s.r.l. (proprietaria del marchio Real Time) e qualsiasi altro soggetto, dal mandare in onda la puntata sul sig. Fabrizio Corona nell’ambito del programma “seconda vita” (e/o nell’ambito di qualsivoglia altra trasmissione) già promossa con lanci pubblicitari e conferenze stampa. Sul sig. Fabrizio Corona, regna un silenzio stampa voluto da lui stesso attraverso numerose diffide tra cui anche quella nei confronti di Mediaset. I signori Parpiglia e Carriere hanno collaborato per anni, dal punto di vista lavorativo, con il sig.Corona e sono custodi di video intimi, privati (e non), di foto inedite (e non) degli ultimi vent’anni di vita del sig. Corona; che possono utilizzare solo previa autorizzazione da parte di Atena s.r.I., unica proprietaria dei diritti di utilizzazione dell’immagine del sig. Fabrizio Corona. Già nel mese di giugno u.s. la produzione dei signori Parpiglia e Carriere aveva provato ad intervistare persone vicine a Fabrizio Corona per realizzare un progetto analogo e da parte di Atena c’era stato un diniego espresso. Oggi Atena viene a sapere che i signori Carreri e Parpiglia, nonostante il diniego già espresso, intendono realizzare un servizio sul Sig.Corona per raccontare “attraverso immagini inedite Fabrizio. Si ribadisce che Atena s.r.l. e il sig. Corona, non ha autorizzato -ma anzi espressamente vietato – l’utilizzo di dette immagini, né è interessata ad alcuna trattativa. Atena s.r.l. e il Sig.Corona,non sono stati avvertiti né della realizzazione del programma né della messa in onda della puntata inerente al sig. Corona. La società Atena diffida, dunque, qualsiasi soggetto e, soprattutto i produttori e direttori del programma seconda vita, nonché del canale Real Time dal mandare in onda la puntata in oggetto, atteso che ciò comporterebbe un grave illecito, avvisandovi sin da ora che in mancanza, Atena e il sig. Fabrizio Corona si vedranno costretti a tutelare i propri diritti in via giudiziale, con conseguente richiesta di risarcimento dei danni subiti. Atena S.r.l.”

Dopo la comunicazione dei legali di Fabrizio Corona per fermare la messa in onda del programma di Gabriele Parpiglia, il giornalista ha confermato che la puntata, “un omaggio a Fabrizio e non a Corona”, non sarà trasmessa. “Si rispetta il basso profilo che ha scelto Fabrizio, ci mancherebbe, con i suoi legali che me lo hanno riferito poco fa. Giusto così. Avevamo girato tempo fa. I tempi purtroppo sono cambiati. Senza problemi… sperando in tempi migliori” ha dichiarato l’autore televisivo.

Poco dopo, però, lo stesso Parpiglia ha contatto la redazione di davidemaggio.it, per spiegare che: “E’ stato un malinteso. I legali di Corona hanno eliminato post immediatamente. Preciso ulteriormente che nessuna diffida su carta o in altre forme arriverà alla mia persona”.

Fonte: INSTAGRAM

Fabrizio Corona blocca il programma di Gabriele Parpiglia. Ma il post di diffida sparisce da Instagram

Il post di diffida sparito da Instagram