Morte Fabrizio Frizzi, “L’Eredità” oggi lunedì 26 marzo non va in onda

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 marzo 2018 10:12 | Ultimo aggiornamento: 26 marzo 2018 14:01
 Morte Fabrizio Frizzi, "L'Eredità" oggi lunedì 26 marzo non va in onda


Morte Fabrizio Frizzi, “L’Eredità” oggi lunedì 26 marzo non va in onda

ROMA – Fabrizio Frizzi è morto nella notte tra domenica e lunedì 26 marzo per una emorragia cerebrale.

Cancellata, e non poteva essere altrimenti, la puntata di oggi de “L’Eredità”. Al posto del quiz andrà in onda una puntata speciale di “Techetechete” dedicata a Frizzi.

Domenica 25 marzo è andata in onda (le puntate però sono registrate) l’ultima puntata de “L’Eredità” condotta da Fabrizio Frizzi. Questo il link al sito Rai Replay per rivedere la puntata. Già dopo il malore dello scorso 23 ottobre “L’Eredità” non andò in onda per alcuni giorni. Al posto del quiz fu mandato in onda “Don Matteo”.

Stravolto il palinsesto della giornata.

Oggi non va in onda “La Prova del Cuoco” e neanche “I fatti vostri”, come annunciato dallo stesso Giancarlo Magalli. In tanti, tra conduttori e autori, hanno infatti deciso di recarsi alla camera mortuaria di Frizzi all’ospedale Sant’Andrea di Roma. Salta anche l’appuntamento in diretta di “Detto Fatto”, come annunciato su Facebook da Caterina Balivo. Non andranno in onda neanche “Storie Italiane” e “Buono a Sapersi”.

E questa sera in onda una puntata speciale di “Porta a Porta”.

“Con Fabrizio se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano”. Così la Rai commenta la notizia della morte di Frizzi. “Non scompare solo un grande artista e uomo di spettacolo, con Fabrizio se ne va un caro amico, una persona che ci ha insegnato l’amore per il lavoro e per l’essere squadra, sempre attento e rispettoso verso il pubblico – si legge in una nota – Se ne va l’uomo dei sorrisi e degli abbracci per tutti. L’interprete straordinario del coraggio e della voglia di vivere. E’ impossibile in questo momento esprimere tutto quello che la scomparsa di Fabrizio suscita in ognuno di noi. Così la Rai tutta, con la presidente Monica Maggioni e il direttore generale Mario Orfeo, può solo stringersi attorno a Carlotta e alla sua famiglia in questo momento di immenso dolore”.