Fabrizio Frizzi, il tragico sms a poche settimane dalla morte al sindaco di Bassano Romano: “Sto meglio e…”

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 marzo 2018 20:34 | Ultimo aggiornamento: 27 marzo 2018 20:52
Fabrizio Frizzi scrisse questo sms poche settimane prima di morire

Fabrizio Frizzi (Foto Ansa)

ROMA – Fabrizio Frizzi era uno dei conduttori più famosi d’Italia, ma aveva mantenuto sempre i piedi per terra e i rapporti con la terra da cui era venuto, in particolare il Comune di Bassano Romano, cittadina della provincia di Viterbo in cui Frizzi era cresciuto e al quale aveva voluto donare una scuola, e dove verrà sepolto.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Proprio poche settimane prima del malore letale, Frizzi aveva scritto un sms al sindaco di Bassano, Emanuele Maggi, per ringraziarlo della vicinanza di tutta la comunità dopo l’ischemia che lo aveva colpito lo scorso ottobre. Nel messaggio, Fabrizio Frizzi aveva ringraziato “tutta la comunità di Bassano per il messaggio di vicinanza che mi avete mandato nei giorni difficili. Ora – aveva scritto il conduttore il 17 febbraio – sto un po’ meglio e spero di guarire. Un abbraccio, a presto”.

In un commosso e commovente post su Facebook Maggi riporta il messaggio e ricorda che Fabrizio Frizzi donò i soldi per costruire una scuola a Bassano:

Questo è stato l’ultimo messaggio scambiato con Fabrizio. Un mese fa. Bassano abbraccia e piange uno dei suoi figli. Lo ricordo per la grande umiltà, l’educazione, il garbo, la simpatia.
Una persona gentile, che sapeva farsi voler bene. Cresciuto nel nostro paese, non ha mai dimenticato le amicizie di gioventù, è rimasto legato alle nostre tradizioni, alla gente, ai luoghi. Sempre sorridente, pronto a scambiare saluti e abbracci con le persone che gli mostravano affetto ogni qualvolta veniva a trovarci. Poco più di un anno fa, durante una chiacchierata, nel mio ufficio, eravamo finiti a parlare di progetti suoi professionali e di un’iniziativa di raccolta fondi che la comunità di Bassano Romano stava facendo per dotare le nostre scuole elementari di nuove lavagne multimediali. In maniera assolutamente spontanea, intervendendo disse: “Una la vorrei donare io”. E così fu.

Una grande persona, che nonostante il successo e la popolarità, ha sempre mantenuto ciò che di più bello possa esserci nelle persone: il senso di umanità. CIAO FABRIZIO!