Festival di Sanremo, Claudio Santamaria conduttore-cantante per una serata?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 gennaio 2019 11:50 | Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2019 11:50
festival di sanremo claudio santamaria

Festival di Sanremo, Claudio Santamaria conduttore-cantante per una serata?

ROMA – Il Festival di Sanremo vedrà tra i conduttori, anche se per una sola serata, Claudio Santamaria. L’attore romano affiancherà il trio Baglioni-Raffaele-Bisio.

Santamaria oltre che vestire i panni del conduttore, sarà anche cantante. Le doti canore non mancano all’attore che, nel 2007, diede una straordinaria prova nella fiction su Rino Gaetano, in cui interpretava il famoso cantautore.

Se Claudio Santamaria venisse confermato – manca ancora l’ufficialità – non si può certo dire che a Baglioni non piacciano gli attori. Sarebbe il terzo ad aver voluto accanto in questo Festival, dopo Favino lo scorso anno – che farà un’incursione anche in questa edizione, ma come ospite – e dopo aver affidato a degli attori anche il PrimaFestival (Simone Montedoro e Anna Ferzetti) e il DopoFestival (Rocco Papaleo e Anna Foglietta). 

Chi è Claudio Santamaria: vita privata, carriera e filmografia

All’anagrafe risponde al nome di Claudio Santamaria Ferraro. L’attore è nato il 22 luglio 1974 a Roma. Nel 2017 si è innamorato della giornalista Francesca Barra e la loro relazione è spesso protagonista di post sui social.

Uno degli ultimi precede la partecipazione dell’attore a Sanremo. Già in passato, Claudio Santamaria ha immortalato sua moglie in alcuni scatti sexy e Francesca si è vendicata facendone altri, a sua volta, del marito. Su entrambi i loro profili Instagram (qui quello di Francesca Barra), Claudio Santamaria è stato ritratto nudo, di spalle, contro una vetrata che affaccia sul mare di Barcellona. La didascalia recita: “Dicono che il nudo femminile sia più bello di quello maschile. Sbagliano. Volevo provarlo”.

L’esordio cinematografico è arrivato con Leonardo Pieraccioni: era il 1997 e nelle sale arrivò “Fuochi d’artificio”, in cui il giovane Santamaria interpretò Er Banana.

Ha recitato in altri film come “Ecco fatto”, l’opera prima di Gabriele Muccino, “L’ultimo capodanno” e “L’assedio”, ma il suo nome ha iniziato a lasciare un segno in film come “Almost blue” e “L’ultimo bacio”. Per quest’ultima pellicola, ha ricevuto una candidatura al David di Donatello.

Nel 2002 invece ha ottenuto una candidatura ai Nastri d’argento per via del personaggio interpretato in “Paz!”, il film diretto da Renato De Mario inteso come un omaggio ai fumetti di Andrea Pazienza.

Nel 2004 ha interpretato doppio personaggio (Nico e Arturo) nel film “Agata e la tempesta”. Poi, ha preso parte al cast di “Ma quando arrivano le ragazze” e infine il grande successo è arrivato con “Romanzo criminale” di Michele Placido, in cui ha interpretato Il Dandi.

Nel 2006 ha ottenuto una piccola parte in “Casino Royale”, il ventunesimo capitolo della serie di 007, mentre nel 2007 ha interpretato Rino Gaetano nella miniserie “Rino Gaetano – Ma il cielo è sempre più blu”.

Nel 2008 è stato il protagonista del film “Fine pena mai” e ha recitato ne “La terra degli uomini rossi – Birdwathcers”.

Nel 2009 è salito sul palco del Festival di Sanremo, insieme a P.F.M. e Stefano Accorsi, per cantare “Bocca di Rosa”, in occasione della ricorrenza del compleanno di Fabrizio De André.

Nel 2014 è tornato a Sanremo come ospite della seconda serata, leggendo una lettera di Alberto Manzi, personaggio che ha poi interpretato nella miniserie “Non è mai troppo tardi”.

Nel 2015 ha recitato in “Torneranno i prati” e in “È arrivata la felicità”.

Nel 2016 il suo nome si è consolidato del tutto nelle vesti di supereroe per il film “Lo chiamavano Jeeg Robot”, grazie al quale ha vinto il David di Donatello.

Per la sua carriera da doppiatore, possiamo menzionare film come “Munich” di Steven Spielberg, “The Lego Movie” e “LEGO Batman – Il Film” (oltre che la già citata trilogia di Christopher Nolan).