Festival di Sanremo, il brutto presagio per Claudio Baglioni sullo share

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 febbraio 2018 19:52 | Ultimo aggiornamento: 6 febbraio 2018 19:52
Festival di Sanremo, il brutto presagio per Claudio Baglioni sullo share

Festival di Sanremo, il brutto presagio per Claudio Baglioni sullo share

ROMA – Un brutto presagio incombe su Claudio Baglioni al suo esordio alla direzione artistica del Festival di Sanremo. Sembra infatti che il 2004, 2008 e 2014 siano state le edizioni con il più basso numero di ascolti. E se il cantante fosse scaramantico, potrebbe temere il peggio per l’edizione del 2018, che promette tantissime novità che potrebbero non piacere al pubblico di Sanremo.

Ad accorgersi di questa causalità di date sono gli studenti del Master dello Iulm in giornalismo, come spiega il sito Libero quotidianoche viene rivelata proprio ad un’ora dall’inizio della diretta dell’edizione di Sanremo nella serata di martedì 6 febbraio in diretta sulla rete ammiraglia della Rai:

“Una curiosità: le edizioni con gli ascolti più bassi sono quelle del 2004, 2008 e 2014. Speriamo che Claudio Baglioni non sia superstizioso. In bocca al lupo capitano!”. Lo scrivono gli studenti del Master dello Iulm in giornalismo. Hanno messo a confronto gli ascolti delle varie edizioni e i numeri potrebbero presagire che quest’annata, per Sanremo, non sarà delle migliori in termini di ascolti. E Baglioni trema a pochi minuti dalla diretta della prima puntata”.

Insomma, solo domani potremo sapere se la “maledizione Sanremo” si ripeterà anche stasera o se le novità proclamate da Baglioni entusiasmeranno e attireranno il pubblico.