Festival di Sanremo, Nina Zilli canta Senza appartenere: testo e video

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2018 1:39 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2018 1:39
Festival di Sanremo, Nina Zilli canta Senza appartenere: testo e video

Festival di Sanremo, Nina Zilli canta Senza appartenere: testo e video

ROMA – Anche Nina Zilli torna sul palco del Festival di Sanremo con la canzone Senza appartenere. Per la cantante è la quarta volta al festival, l’ultima volta nel 2015 con il brano Sola. La cantautrice stavolta ha presentato un brano che fa parte di un disco già uscito e che verrà ripubblicato a febbraio: “La differenza, rispetto agli altri anni, è che quest’anno il disco è già uscito. Tra un concerto e l’altro mi piace molto scrivere ed è arrivata questa canzone: ho pensato fosse perfetta per il Festival e inaspettatamente mi ritrovo qui. Si intitola ‘Senza appartenere’ e la dedico a tutte le femmine del mondo: celebra la bellezza dell’essere donna a 360 gradi”.

Ecco il testo di Senza appartenere:

Donna siete tutti e tu non l’hai capito
Donna non di tutti non è mai cambiato
Calda come il sole di domenica d’estate
Però non è domenica e qui fa un freddo cane
Donna ha perso tempo a lucidare la sua rabbia
Del tempo che è cambiato e ancora non la cambia
Donna sa volare mentre il cielo cade
Ma io che cosa cercavo io
E cosa ho trovato
Schegge di felicità
Cerco una colpa per restare qui
A vivere i ricordi, io
Volevo salvarmi, io
E poi perdonarmi
Della vita che ho spaccato
Dell’amore che ho buttato via
Ma senza appartenere
Donna siete tutti e tu non l’hai capito
Donna che ha paura donna che ha trovato
Il vento sulla faccia il mare in una goccia
E sconfinati labirinti e un filo per uscire
Donna non si piace invece guarda quanto è bella
Donna che si cambia mille volte e resta quella
Donna sa volare mentre il cielo cade
Donna sa volare mentre il cielo cade
Ma io che cosa cercavo io
E cosa ho trovato
Io non sono come te
C’è troppa vita per restare qui
Ad aspettare cosa?
Io volevo salvarmi io
E poi perdonarmi
Delle volte che ho svelato quella parte debole di me
Ma senza appartenere
Quando la vita è più semplice non mi diverte ci gioco
Io non li chiamo più lividi sono colori e ci gioco
Io ci gioco, io ci gioco
Togliti la maschera
C’è troppa verità per stare qui
Senza appartenere
Donna siete tutti e tu non l’hai capito
E non è mai cambiato